Resta in contatto

News

Derby, Castroman: “Può succedere di tutto, ma spero vinca la Lazio!”

Lazio - Roma, esultanza gol Luis Alberto

Derby, l’ex centrocampista biancoceleste Lucas Castroman ha commentato il derby in esclusiva a TuttoMercatoWeb.com

Oggi Lazio-Roma, che partita ti aspetti?
“Non si sa mai – dice Castroman – i derby sono così strani e straordinari che può succedere sempre di tutto, anche cose che uno non si può immaginare. È come una finale, è una partita diversa da tutte le altre. L’unica speranza è che possa vincere la Lazio, ma non solo contro la Roma: ogni volta che la vedo mi auguro che faccia bene la squadra di Inzaghi”.

Inzaghi ha detto che il derby odierno può cambiare la stagione, sei d’accordo?
“Sì, sarà determinante anche per le prossime partite. La squadra che vince un derby rimane in alto, l’altra purtroppo dopo l’eventuale sconfitta cadrà in classifica”.

I tifosi ancora ricordano un tuo storico gol in un derby…
“Il gol che ho fatto è stato un regalo, sia per i tifosi ma anche per me. Segnare all’Olimpico, in un derby così speciale è stato un sogno diventato realtà: mi ha fatto diventare Lucas Castroman. A vent’anni di distanza, è una grande gioia tornare a Roma ogni volta e ritrovarmi con voi giornalisti e con i tifosi”.

In Champions negli ottavi la Lazio affronterà il Bayern Monaco: sfida impossibile?
“No impossibile no. Le squadre abituate alla Champions sanno che qualsiasi partita nella competizione è una finale. Questa Lazio è così forte che non deve avere paura del Bayern, anzi, deve essere tranquilla e provare a giocare come sa, da Lazio”.

Il Tucu Correa, tuo connazionale, sta avendo alti e bassi quest’anno…
“È ancora giovane e può dare molto di più rispetto a quello che ha fatto vedere finora. Capita però di attraversare periodi così, magari non è al 100% fisicamente ma sicuramente tornerà a brillare con le qualità che ha già dimostrato di avere. Non mi piace parlare troppo degli altri, ma so che è una brava persona e gli auguro il meglio. Noi argentini che siamo passati in questi 121 anni di storia della Lazio siamo sempre ricordati bene: lui è un top player, è un momento che passerà subito”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da News