Resta in contatto

Rubriche

Fantacalcio: i consigli della 17^ giornata

Calciomercato Lazio, il Chelsea vuole il Sergente Milinkovic

FANTACALCIO: L’ANGOLO DEDICATO AI FANTALLENATORI

In Italia, da diversi anni, sta spopolando un gioco parallelo a quello del calcio: il Fantacalcio.
Il meccanismo è molto semplice: ad inizio anno i presidenti delle fantasquadre si riuniscono e partecipano ad un’asta, con budget limitato, per acquistare i calciatori che formeranno la propria rosa. I giocatori possono provenire da tutte le squadre che partecipano alla serie A, fino al raggiungimento di 3 portieri, 8 difensori, 8 centrocampisti e 6 attaccanti.
Ogni giornata si schiera la propria formazione, con i moduli più famosi, e in base al voto che il calciatore riceve il giorno dopo dalla redazione di Fantagazzetta, si arriva ad un punteggio che ne determinerà la vittoria, la sconfitta o il pareggio. In aggiunta al voto ci sono bonus (gol, assist, rigore parato, imbattibilità) o malus (ammonizione, espulsione, gol subito, rigore sbagliato).

I CONSIGLI PER LA 17^ GIORNATA

La nostra rubrica vi consiglierà chi schierare e chi evitare in base alla partita in programma, tenendo in considerazione molti fattori determinanti.

  • BENEVENTO-ATALANTA
    Inzaghi col dubbio Tuia, pronto Foulon con Improta, Glik e Barba. Centrocampo confermato, mentre in avanti rischia Insigne sul pressing di Sau per affiancare Caprari e Lapadula.
    Gasp conferma Gollini in porta, difesa con Toloi, Romero e Palomino; Hateboer, Freuler, De Roon e Gosens in mezzo. In avanti Ilicic e Pessina con Zapata. Muriel in dubbio.
    DA METTERE: Improta, Caprari; Gollini, Gosens, Ilicic
    DA EVITARE: Barba; Palomino

 

  • GENOA-BOLOGNA
    Perin tra i pali, Masiello, Radovanovic e Criscito in difesa; Zappacosta e Czyborra sulle fasce, mentre Behrami, Lerager e Badej agiranno al centro. In avanti Shomurodov e Destro, Scamacca pronto ad insidiarli.
    Miha perde Svanberg per squalifica ma recupera Dominguez che giocherà al fianco di Schouten. Tomyasu a destra, Paz, Danilo e Hickey a completare il reparto. In avanti riposa Barrow, dentro Vignato con Soriano, Orsolini e Palacio.
    DA METTERE: Zappacosta, Destro; Vignato, Soriano
    DA EVITARE: Masiello; Schouten

 

  • MILAN-TORINO
    Pioli vuole ritornare alla vittoria dopo il passo falso con la Juve, ma ha diverse assenze tra i titolari. Porta e difesa titolari, in mediana Tonali e Kessié. Sulla trequarti ci saranno Castillejo, Diaz e Hauge alle spalle di Leao.
    I granata con il 352: Izzo, Bremer e Lyanko in difesa; Singo, Lukic, Rincon, Linetty e Rodriguez in mezzo, in avanti Belotti e Verdi.
    DA METTERE: Hauge, Leao; Lyanko, Belotti
    DA EVITARE: Tonali; Singo

 

  • ROMA-INTER
    Fonseca sceglie ancora Pau Lopez tra i pali, Mancini, Smalling e Ibanez in difesa. Rientra Spinazzola a sinistra, con Krasdrop a destra, mentre in regia ci saranno Veretout e Villar. Pellegrini e Mkhitaryan dietro Dzeko.
    Conte si affida ai titolarissimi: Skriniar, De Vrij e Bastoni in difesa; Young e Hakimi sulle fasce, mentre Barella, Brozovic e Vidal agiranno al centro. Lautaro e Lukaku in avanti.
    DA METTERE: Veretout, Mkhitaryan; Barella, Lukaku
    DA EVITARE: Ibanez; Vidal

 

  • PARMA-LAZIO
    Prima partita per D’Aversa dopo il ritorno ai crociati. Sepe in porta, Laurini, Osorio, Bruno Alves e Pezzella in difesa; Hernani, Brugman, Kurtic e Brunetta a centrocampo, in attacco Cornelius-Gervinho.
    Mister Inzaghi sceglie Strakosha, difesa con Luiz Felipe, Acerbi e Radu in difesa, Lazzari e Marusic esterni. In mediana torna Leiva, con Alberto e Milinkovic. In avanti Muriqi e Immobile.
    DA METTERE: Bruno Alves, Cornelius; Lazzari, Milinkovic
    DA EVITARE: Osorio; Luiz Felipe

 

  • UDINESE-NAPOLI
    Gotti conferma la difesa con Samir, Becao e De Maio. Stryger Larsen, De Paul, Arslan, Pereyra e Zegelaar a centrocampo, in avanti Lasagna e Nestorovski. KO Pussetto, Forestieri e Okaka.
    Gattuso lancia Meret tra i pali, difesa con Di Lorenzo, Maksimovic, Manolas e Hysaj. Bakayoko, Elmas e Zielinksi in mezzo al campo, con Lozano, Petagna e Insigne in avanti.
    DA METTERE: De Paul, Lasagna; Petagna, Insigne
    DA EVITARE: De Maio; Bakayoko

 

  • HELLAS VERONA-CROTONE
    Juric cambia la difesa: Lovato, Ceccherini e Magnani in difesa. Faraoni, Tameze, Ilic e Di Marco in mezzo; Zaccagni e Barak alle spalle di Kalinic.
    Cordaz confermato tra i pali, Magallan, Golemic e Luperto in difesa; Pereira, Vulic, Molina, Zanellato e Reca a centrocampo. In avanti Messias e Simy.
    DA METTERE: Tameze, Barak; Zanellato, Messias
    DA EVITARE: Ceccherini; Luperto

 

  • FIORENTINA-CAGLIARI
    Ribery non ce la fa, dentro Kouame con Vlahovic. Caceres e Biraghi esterni, Amrabat, Bonaventura e Borja Valero in mezzo. Milenkovic, Pezzella e Igor avanti Dragowski.
    Di Francesco ritrova Ounas in avanti, giocherà dall’inizio con Joao Pedro e Sottil dietro Simeone. Nainggolan e Marin in mediana; in difesa Zappa, Walukiewicz, Godin e Lykogiannis.
    DA METTERE: Biraghi, Kouame; Sottil, Simeone
    DA EVITARE: Caceres; Marin

 

  • JUVENTUS-SASSUOLO
    Pirlo con Szczesny tra i pali, Danilo, De Ligt, Bonucci e Frabotta in difesa; Chiesa, Arthur, Rabiot e Kulusewski a centrocampo, Dybala-Ronaldo in avanti.
    De Zerbi senza lo squalificato Berardi schiera Traore a destra con Djuricic e Boga alle spalle di Caputo. Lopez e Locatelli in mediana, Toljan, Ferrari, Chiriches e Rogerio a sinistra.
    DA METTERE: Rabiot, Ronaldo; Locatelli, Caputo
    DA EVITARE: Danilo; Chiriches

 

  • SPEZIA-SAMPDORIA
    Italiano cambia qualcosa rispetto alla vittoria di Napoli: Ferrer a destra, Terzi e Chabot al centro con Marchizza a sinistra. Estevez, Pobega e Agoume al centro. In avanti Gyasi, Nzola e Farias.
    Ranieri rilancia Quagliarella dall’inizio, Verre a supporto. Damsgaard, Thorsby, Ekdal e Jankto a centrocampo. Augello, Tonelli, Yoshida e Berezinsky avanti ad Audero.
    DA METTERE: Estevez, Nzola; Jankto, Quagliarella
    DA EVITARE: Agoume; Augello
1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Alessandro

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Avevo 12 anni ero uno che quando segnava chinaglia urlavo e piangevo di gioa ,avevamo vinto due anni prima lo scudetto e appena quattro anni prima ero..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory, Immobile fa 150 e la vetta è sempre più vicina…

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Advertisement

Altro da Rubriche