Resta in contatto

News

Lazio, Sconcerti: “Un ciclo è finito, la squadra va ricostruita”

Lazio in difficoltà in campionato, dove non riesce a trovare la continuità necessaria: è al nono posto, a- 6 dal Napoli quarto

Mario Sconcerti, in diretta a TMW Radio, ha parlato del momento difficile della Lazio di Inzaghi. Per il noto giornalista, il ciclo iniziato nel 2016 è giunto al termine:

“Perché ha fatto la Champions, e perché è un campionato strano. Ha avuto un atteggiamento schizofrenico. Secondo me è ora che questa Lazio sia ricostruita, non da zero ma che ci si metta mano. Un ciclo è finito”.

63 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
63 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

No

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Solo Tare non se ne è accorto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Pienamente. A partire da Inzaghi.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Mi sa proprio di si

ANTONIO
ANTONIO
2 mesi fa

Sono anni che rinnoviamo ad oltranza i contratti a ultratrentenni che dovrebbero essere supportati da giovani validi e di prospettiva e questo non avviene. Lulic è ancora il solo esterno di sinistra che abbiamo o che avevamo, i vari Durmisi Jony etc rispediti al mittente. Sulla destra il deserto. Di tutti i giovani della primavera praticamente non è rimasto nessuno mentre si compra a casaccio gente sconosciuta sperando nel miracolo calcistico. Fra poco smetteranno Radu, Parolo, Lulic, Leiva, e poi Acerbi e Reina. Siamo la squadra più vecchia della serie A e i ricambi sono assai peggio. Rifondare la squadra… Leggi il resto »

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Assolutamente no, non è un ciclo finito, è semplicemente successo quello xhe spesso accade in tutte le squadre al primo anno di champions. Giocatori che pensano solo a quella e che snobbano il campionato perché si sentono troppo superiori. Se qualche pseudo giornalista avesse anche il coraggio di dirle le cose, anziché buttare ipotesi ridicole qua e la, dovrebbe dire che all’interno di Formello la maggior parte dei giocatori per loro stessa ammissione stanno pensando solo alla champions

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Per ricostruire bisogna vendere i vari Luis Alberto, Milinkovic e Correa. Liberarci di alcune zavorre, salutare e ringraziare per l’attaccamento alla maglia i vari Lulic, Radu, Parolo, ecc… Cercare di monetizzare il più possibile e ripartire dalla difesa, da un portiere di sicuro affidamento tipo Cragno del Cagliari e quindi vendere anche Strakosha che non ha più la fiducia dell’allenatore… La società deve migliorare il settore giovanile assolutamente scadente negli ultimi anni.. Inzaghi deve rimanere perché non ci sono allenatori fenomeni all’orizzonte e perché forse con questa squadra anche lui ha perso stimoli giusti..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

A Sconcerti ma te l’ha detto nessuno che il tuo ciclo e finito fatte rinchiudere all’ospizio per malattie mentali,

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Lotito ha cercato sempre di fare le nozze con i fichi secchi. 🧐

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Certo detto da sconcerti noto per simpatie verso l’altra squadra senza data di nascita

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Per ricostruire ad alti livelli e cominciare un nuovo ciclo bisogna cambiare 2 cose, presidente e ds. A quel punto potremmo competere ad alti livelli.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Si sono pienamente d’accordo l’occasione buona era l’anno scorso purtroppo ora ci vuole tempo e costanza

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Sono rispuntati I gufi! Forza Lazio!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Se lo dice Sconcerti,allora ci credo……….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Ma direi che una squadra con la media eta’ cosi alta, non serve uno scienziato per dire che ci sono molti innesti da fare!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Credo che Sconcerti abbia ragione.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Si

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

La società così come è strutturata può ambire all’Europa League, con l’ambizione massima di una partecipazione dignitosa alla stessa. La Champions League è stato solo il frutto di due stagioni eccezionali e irripetibili. In più non si ha mai la voglia di investire seriamente, ma si vive di conserva, con rapporti problematici sui mercati interni. È evidente che il ciclo sia finito e che si debba ricominciare con giocatori giovani e affamati. E forse anche con un nuovo allenatore. Ma non è questa la società capace di affrontare un simile processo.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

La solita storia .. un anno buono.. un anno nell’ anonimato.. adesso dopo il Bayern i top player cominciano a far vedere qualcosa di buono..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Se lo dice sconcerti è sicuro

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

È vero… Ma noi abbiamo il più bravo tra i DS quindi stiamo tranquilli per il futuro… Giusto… 😱😱😱

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

C e voleva Sconcerti per farlo notare?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Credo che questa volta il Dr Sconcerti si sbagli.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Pienamente d’accordo , Luis Alberto non vuole più stare qui , forse oramai Leiva, Radu e Parolo possono solo essere panchinari, il portiere deve essere giovane e affidabile, a sinistra deve giocare un mancino, io ripartirei da Acerbi , Sergente e Immobile e Correa. Bisogna prendere Cragno del Cagliari o Musso dell’Udinese, per la difesa due centrali, Becao dell’Udinese e Rugani dalla Juve, un terzino sinistro Biraghi dalla Fiorentina poi a centrocampo un regista incontrista Veloso e una mezzala Tipo Freuler, in attacco va bene Muriqi e Pereira come riserve

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

“A sconcè… ma dàvero ?
N’se’ n’èravamo accòrti ! Grazie !”

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Me li sto a segnare tutti compreso l’amico focolari !!😉

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

SI

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Purtroppo si, anzi il ciclo non è mai partito al 100%, colpa innanzitutto di una dirigenza incapace e poi di un allenatore sopravvalutato.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ma quale ciclo?quello de ti sorella?ma perché quanti scudetti abbiamo vinto che è finito il ciclo?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Sono d, accordo solo sul ricostruire il settore giovanile che una volta era il fiore all’occhiello per il resto dissento

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ma non è mai cominciato 😂😂😝😝😝

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Io venderei per primo tare poi Lotirchio e poi i vari giocatori ……..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Vendere strakosha,correa e milinkovic. Salutare senad e Marco Parolo. Mettere in panchina leiva e radu. Regalare Muriqui. Tenere gli altri. Occorrono 7-8 acquisti. Ma il ciclo secondo me non è finito. Sicuramente non per Inzaghi, uno dei migliori in Europa.

Mistral
Mistral
1 mese fa

E meno male che per te il ciclo non è finito….vendi 6 giocatori, ne metti due in panca…e fai 7/8 acquisti e dici che il ciclo non è finito?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Finito proprio No,ma sicuramente si è rotto qualcosa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Quale ciclo?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Per una volta ha ragione….via INZAGHI e Tare e pure qualche giocatore tipo parolo lulic radu patric luis Alberto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Si

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

X una volta sono d’accordo con sconcerti,

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

non credo! demoralizzata senz’altro ma con piccoli aggiustamenti potrà dire la sua. Stà all’allenatore trovare il modo di metterli in campo e magari cambiare modulo. Ricordo un ex allenatore di cui mi sfugge il nome che disse: primo non prenderle!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

è finito dopo il lockdown!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Forza Lazio sempre!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Questo e’ un buon segno. L’Oracolo ha parlato

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Il problema e’ che e’ finito un ciclo anche per la società…..Un grazie a Lotito che ci ha salvato dal fallimento,ma dopo quasi 17 anni e’ evidente che la Lazio ha bisogno di un imprenditore capace di investire nelle dimensioni adatte ad una società storica come quella biancoazzurra che non può essere ridotta protagonista occasionale in campionato edin europa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Si va ricostruita partendo dalla società bisogna cambiare subito il presidente se non cambi tutto è come prima Lotito se ne deve andare via con tare allora si può parlare di rifondazione ma se non va via stiamo peggio di prima

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

La mia paura è che è la squadra più vecchia del campionato i giovani forti vorranno provare ad andare in squadre che nn si accontentano di lottare per l Europa league la società non vuole crescere e rischiare e sicuramente starà sempre li quando va tutto bene puoi anche arrivare ma sarà sempre un incognita. Penso che Ciro invece rimarrà fino a fine carriera poi magari entra in società ma i due più giovani Milnkovic e Correa credo che cercheranno di migliorare sia l ingaggio che la società che poi vedendo gli altri dovranno dimostrarlo.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ragione

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ne abbiamo passate di stagioni mediocri, dove vincere un derby salvava la faccia! Ora non ci basta, a tutti piacerebbe vincere il campionato ma almeno cerchiamo di lottare fino alla fine, sempre se la società vuol far crescere e volare la nostra Lazio. 💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

…Se torniamo allo stadio ricominciano a volare!! Il pubblico e sta squadra erano e sono una sola cosa!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

In parte quello che dice Sconcerti è vero. Uno dei grandi problemi della nostra società, è che non si punta sui giovani, eppure Inzaghi provenendo dalla Primavera dovrebbe esserne un grande fautore. Abbiamo una delle rose con l’età media più alta…non abbiamo neanche un giocatore nato nel 1998, 1999 e 2000 (escluso Armini)….quindi non c’è minmamente un progetto di prospettiva e di investimento sui giovani, eppure nell’ultima sessione di mercato c’erano disponibili diversi giovani che avrebbero potuto farci comodo, e acqusibili a prezzi alla nostra portata. Reina, Radu, Acerbi, Leiva, Parolo, Caceido sono tutti abbondantemente over 30, senza dimenticare che… Leggi il resto »

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Assolutamente no.

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da News