Resta in contatto

Lazio Femminile

Lazio Women, nel 2021 con un imperativo: Serie A

lazio woman

Lazio Women, nel 2021 con un imperativo: la promozione in Serie A

Di Chiara Hujdur

Accarezzato per lungo tempo già nella scorsa stagione, il sogno biancoceleste si era scagliato in una giornata di fine giugno contro i calcoli di un algoritmo: Napoli e San Marino in A, quindi la Lazio Women ferma in B. Questo l’esito di un’operazione matematica a cui era stato affidato il compito di individuare le due squadre destinate a salire di categoria, vista l’impossibilità di concludere il campionato sul campo causa Covid. Una scottante delusione per le ragazze di Seleman, seconde in classifica al momento dello stop e dunque in piena corsa per la promozione.

Chiuso quest’amaro capitolo, in casa Lazio si è voltato subito pagina.

Oggi la Serie A non è solamente un obiettivo: è un imperativo. Le ragazze hanno voglia di riprendersi quello che un destino beffardo ha negato loro e la società ha sottoscritto tale volontà consegnando a mister Seleman innesti di qualità ed esperienza internazionale.

Tra goleade e amari pareggi, talvolta subiti nel finale di partita, la prima parte di stagione sta per volgere al termine. In 11 partite giocate tra campionato e Coppa Italia rimane intatta l’imbattibilità, il che certifica come nessuna squadra sia mai riuscita a dominare le biancocelesti. Anche nella fase critica del campionato, quando la Lazio non riusciva a vincere e ha infilato quattro pareggi consecutivi, nessuna avversaria è stata capace di approfittare del momento per piegarla. L’attacco è un punto di forza su cui può sempre contare mister Seleman, che si coccola le reti dell’attaccante Adriana Martìn. La spagnola è l’indiscussa arma in più di questa Lazio: prestazioni eccellenti e gol a raffica stanno trascinando le aquilotte nella rincorsa all’obiettivo stagionale e, dal punto di vista personale, la incoronano attuale capocannoniere della Serie B. La fase realizzativa non preoccupa, di reti ne arrivano tante: eclatanti sono i successi per 10-1 col Pontedera e per 7-1 col Perugia.

Simbolico nel cammino biancoceleste è stato il 3-3 in Coppa Italia contro l’Inter, squadra di A. Il pareggio ha decretato l’eliminazione dalla competizione ma è stato un banco di prova fondamentale per le ragazze. La prestazione più che convincente ha attestato la capacità della Lazio Women di confrontarsi con le grandi della massima serie. Quello su cui invece sembrano ancora faticare Pezzotti e compagne è sulla gestione del vantaggio durante il match. Come dichiarato più volte da Seleman nelle analisi post-partita, la squadra ha difficoltà a mettere in ghiaccio il risultato e a chiudere i conti quando ne ha l’occasione. Fattore, questo, che ha permesso spesso alle avversarie di recuperare lo svantaggio e strappare un punto prezioso alle favorite del torneo. Ma di tempo per perfezionare i meccanismi ce n’è. Le ultime due vittorie casalinghe contro Pomigliano e Vicenza sembrano aver dato nuova linfa e rilanciato le biancocelesti dopo i quattro pareggi consecutivi. Il 2020 si chiude così al secondo posto a tre punti dalla vetta, con la possibilità di scavalcare le due attuali capoliste (Pomigliano e Riozzese) in caso di successo nei recuperi.

Del resto, gli occhi in casa Lazio Women sono puntati sempre verso l’alto della classifica. L’imperativo abbiamo già detto qual è.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Altro da Lazio Femminile