Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Lazio, Biava: “La squadra di Inzaghi va a strappi. Napoli? Può riaccendere l’entusiasmo”

Lazio, parola all'ex Biava: "Luiz Felipe ha un grandissimo potenziale"

Lazio, le parole dell’ex difensore biancoceleste

La Lazio sta affrontando un periodo stracolmo di impegni e la fatica inizia a farsi sentire. I passi falsi con Hellas e Benevento ne sono la dimostrazione. Oggi l’ex difensore biancoceleste Giuseppe Biava ha detto la sua ai microfoni di Lazio Style Radio:

CONDIZIONE FISICA – “La Champions porta via tante energie fisiche e mentali, al momento la squadra va a strappi: alterna grandi giocate a momenti di assenza. Modulo? E’ il più adatto ai calciatori, non è un problema di assetto. Ci sono tanti infortuni, giocando ogni tre giorni con le stesse persone, è difficile recuperare le energie. L’assenza del pubblico è un fattore importante, influenza molto i calciatori. Con il Benevento i ragazzi di Simone hanno fatto un gran primo tempo, nella ripresa sono calati”.

NAPOLI – “Affrontare una grande squadre può aiutare a riaccendere l’entusiasmo della squadra. La Lazio farà la sua prestazione, dirà la sua. Le assenze di Mertens e Insigne sono importanti per loro, ma i biancocelesti possono metterli in difficoltà a prescindere da questo. La squadra di Gattuso è compatta, crea tanto ma concretizza poco, ha pochi punti deboli”.

GOL SUBITI- “Non è un problema di approccio alle gare, il subire spesso gol negli ultimi minuti è un problema di concentrazione in alcuni momenti. Non è facile mantenere alti i ritmi quest’anno, gli impegni ravvicinati si risentono”.

HOEDT – “E’ tornato con più esperienza e maturità, questo ruolo gli calza a pennello, poi giocando con Acerbi, Radu e Luiz Felipe gli fa bene”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "60anni,ancora problemi di vita da risolvere ma ogni volta che torno ai tempi di Beppe Signori mi commuovo e la testa si riempie di ricordi strepitosi..."

Immobile da record: staccato Signori nella Top 10 dei marcatori di Serie A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News