Resta in contatto

L'angolo dell'avversario

Hellas Verona, Juric: “Hellas, Juric: “Complimenti alla Lazio per gli ottavi di Champions”. E su Zaccagni…

Lazio - Verona, Ivan Juric

Alla vigilia di Lazio – Hellas Verona, il tecnico dei gialloblu Ivan Juric ha parlato in conferenza stampa.

Alla vigilia della sfida con la Lazio, il tecnico dell’Hellas Verona Ivan Juric ha parlato in conferenza stampa. Questo un estratto delle sue parole (clicca qui per l’intervista integrale):

ZACCAGNI – “Sono felice che abbia ricevuto il premio di giocatore del mese. Deve continuare così, altrimenti perde tutto. E’ arrivato ad un buon livello e deve riconfermarsi. Mercato? Qua le cose funzionano bene, quando sento che i miei calciatori valgono tanto, va tutto bene. Lasciamoli crescere in serenità, è normale che se qualcuno arrivi con quei soldi, ci pensi. Preferisco lasciarli lavorare, Zaccagni si è messo in mostra per meriti suoi

ATTACCO – “Sto ancora conoscendo i nuovi, in attacco abbiamo fatto cose buone ma senza trovare il gol. In base all’avversario scelgo chi schierare; Di Carmine vive per il gol, sono soddisfatto di lui, è stato sfortunato perché sarebbe potuto essere a sei o sette gol. Non so se sarà titolare

DIFESA – “Magnani è recuperato, Lovato anche. Finalmente hanno fatto una settimana normale, Dawidowicz sta bene e sta trovando continuità, c’è anche l’opzione Dimarco. Ho diverse scelte, sia sui 3 che sui 5“.

ANNO SCORSO –Quella dell’anno scorso fu una grande partita, loro stavano bene e in lotta per lo Scudetto. Fu molto difficile, ma avevo sensazioni positive quel giorno. Adesso è tutto diverso“.

LAZIO – “Faccio loro i complimenti per il passaggio del turno. Non so chi gli toglierei, ci sono Alberto, Immobile, Milinkovic, Correa, Lazzari.. Tutti top player che giocano insieme da anni. Sanno gestire le partite e sanno come colpire. Vanno molto d’accordo, è la loro forza“.

FORMAZIONE – “Continuerò con Veloso ma non può giocarle tutte; mi è piaciuto Barak in mezzo, queste sono le nostre opzioni“.

 

VAI SU CALCIOHELLAS.IT PER SCOPRIRE COME SI STA PREPARANDO IL VERONA ALLA SFIDA CONTRO LA LAZIO.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Avevo 12 anni ero uno che quando segnava chinaglia urlavo e piangevo di gioa ,avevamo vinto due anni prima lo scudetto e appena quattro anni prima ero..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory, Immobile fa 150 e la vetta è sempre più vicina…

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Advertisement

Altro da L'angolo dell'avversario