Resta in contatto

News

Lazio, Inzaghi: “Tra le 16 d’Europa con merito. Ora testa al campionato”

Quattro anni fa: il 3 aprile 2016 Inzaghi si prendeva la panchina della Lazio

Dopo Lazio – Bruges, Simone Inzaghi nel post partita ha commentato il risultato e l’approdo agli ottavi di finale.

Simone Inzaghi ha commentato così ai microfoni di Sky il risultato ottenuto nella sfida di Champions League contro il Bruges:

Psicologo? La squadra domani si renderà conto di quello che abbiamo fatto. Siamo nelle top 16 d’Europa con merito, da imbattuti. E’ una qualificazione meritata sul campo con mille difficoltà. Questa sera non siamo riusciti a fare il terzo gol, la squadra ha giocato bene anche se alcuni erano acciaccati.

Dispiace che non siano qui i tifosi a festeggiare con noi, ma sono contento di quanto fatto. Questo vale come un nuovo trofeo, è il frutto di un lavoro duro quattro anni.

Questa era come una finale. È la Champions League, può succedere che anche in inferiorità una squadra già qualificata per l’EL venga qui a giocarsela. Per 80′ ho visto un’ottima prestazione, dovevamo soffrire meno, ma anche il campionato pesa.

Obiettivo? Dobbiamo mettere tutto quello che abbiamo in campionato per recuperare qualche punto. Già sabato abbiamo una gara difficile contro il Verona, dobbiamo subito concentrarci e metterci a lavoro“.

Lazio Style

Successivamente il mister è intervenuto anche ai media ufficiali biancocelesti.

Sapevamo tutti l’importanza della partita, con 9 punti giocarsi tutto in una partita secca non era facile. Dopo 70 minuti di grandissima Lazio abbiamo sofferto. Loro hanno provato il tutto per tutto, ma abbiamo retto. Ora mi godo l’essere tornato tra i migliori 16 d’Europa.

Probabilmente abbiamo pagato un po’ di emozione dopo non essere riusciti a fare il terzo gol, sfiorato più volte. Poi abbiamo preso il 2 a 2 e abbiamo sofferto, ma nulla toglie all’impresa fatta dai ragazzi. Abbiamo giocato bene con Hoedt e Radu. Bravi tutti. L’unico rammarico è non aver vinto, ma bisogna rendere onore alla squadra.

Chiunque pescheremo, sarà una grandissima squadra. Con tutte queste partite non ho il tempo di pensarci.

La gioia è enorme, perché qualificarci è qualcosa che vedevamo lontano. Dopo 4 anni che inseguivamo l’obiettivo, già essere arrivati ai gironi è stato incredibile ora lo è ancora di più essere tra le migliori 16“.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Altro da News