Resta in contatto

News

Lazio, Lazzari: “Serie A equilibrata. A Dortmund per vincere. Pubblico? Senza, è un altro sport”

Lazio, le parole di Lazzari a Lazio Style Radio

L’esterno della Lazio Manuel Lazzari ha parlato ai microfoni di Lazio Style Radio:

MARADONA – “Ha cambiato il calcio, la sua scomparsa fa dispiacere tutto il mondo

SCUDETTO – “La Serie A quest’anno è molto equilibrata. Quest’anno non c’è una vera favorita per la Serie A, sarà un campionato aperto fino alla fine, vogliamo farci trovare pronti

SERIE A – “Sono felice di aver realizzato il primo gol del campionato, ho tolto il posto a Ciro Immobile“.

CHAMPIONS “E’ stato bellissimo esordire in questa competizione, martedì potevo anche fare gol, avrei dovuto angolare di più il tiro“.

IDOLO E MAGLIA “Kakà! Mio papà mi faceva vedere le partite di Milan e Inter. Ad oggi però Davies e Carvajal sono i migliori esterni al mondo. Il 29? Mi porta bene, è il giorno di nascita sia mio che di mia sorella, mi ha sempre portato bene

LAZIOEssere approdato alla Lazio è stato bellissimo, mi ricordo ancora di quando sono arrivato con lo zainetto, molto intimidito, poi mi sono integrato velocemente, è una big italiana e ci stiamo facendo valere in Europa. Al primo anno mi sono tolto anche la soddisfazione di vincere la Supercoppa italiana. Alla Spal l’obiettivo era la salvezza, qui è il titolo. Cerchiamo molto il possesso palla, abbiamo in squadra calciatori abilissimi nel fraseggio e nel creare la superiorità numerica, io posso mettere a disposizione quella corsa in più per agevolare il nostro gioco

FUTURO – “Spero di poter andare più andare in Champions, e di arrivare a giocarci il titolo fino all’ultima giornata

PUBBLICO – “Penso che l’abbiamo fatto vedere l’anno scorso, all’Olimpico andavi in campo con la consapevolezza di giocare in 12, con 50mila a sostenerti. Con i tifosi è tutto un altro sport, la Nazione però sta vivendo un problema serio, dobbiamo tenere duro e aspettare un altro po’ “.

FARES – “E’ molto felice essere arrivato qui, è un passo importante per la sua carriera. Si sta ambientando, ma ci vuole tempo, passare da una realtà come la Spal a questa della Lazio è tutta un’altra cosa. Dategli tempo perché è un grande giocatore e lo dimostrerà

GOL – “Segnare al Celtic Park era stato bellissimo, in Europa, davanti a 50.000 spettatori, in uno degli stadi più emozionanti al mondo, spiace solo che non fosse arrivata la vittoria quella sera

INFORTUNIO – “Queste ultime partite mi sono servite per migliorare la condizione fisica, nelle settimane scorse sono stato vittima del COVID e di uno stiramento

CROTONE – “A Crotone il campo ha tenuto abbastanza bene al netto dell’immensa quantità d’acqua. Il vento è la peggiore condizione atmosferica, a correre fai il doppio della fatica, possono cambiare la traiettoria e la velocità del pallone”.

UDINESEDomenica ci attende una gara importantissima contro l’Udinese che finora ha raccolto meno di quanto meritasse, ha una rosa di grande valore ma noi vogliamo dare continuità ai nostri ultimi risultati. L’orario è un po’ fastidioso perché fai colazione-pranzo, sei obbligato a mangiare la pasta anche se non hai fame. Hai bisogno di energie per giocare a quell’ora, ci siamo abituati a questa cosa nel corso degli anni“.

BORUSSIA – “Mercoledì saremo a Dortmund per giocarci il primato del girone, scenderemo in campo convinti delle qualità nostre e dell’avversario

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da News