Resta in contatto

Rubriche

Diamo i numeri, Lazio – Udinese: record e “maledizioni”

In vista della sfida di domenica pomeriggio vediamo un po’ di numeri di Lazio – Udinese, tra record e “maledizioni”.

Di Daniele Caroleo

Quando si parla di Udinese, il tifoso della Lazio non può fare a meno di pensare, suo malgrado, a quelle due incredibili stagioni consecutive dove la “maledizione” dei friulani sembrava si fosse accanita, per giunta anche beffardamente, nei confronti della squadra biancoceleste.

Soprattutto in un’annata come questa, con la tanto agognata partecipazione alla prestigiosa Champions League finalmente raggiunta dalla Lazio. Una qualificazione, quella alla principale competizione europea per club, che la squadra biancoceleste inseguiva da diversi anni. Anche nella stagione 2010/2011, quando la Lazio guidata da Edy Reja giunse quarta in classifica a pari merito con la formazione friulana (66 punti), ma non poté accedere ai preliminari di Champions League in virtù della migliore differenza reti da parte dell’Udinese. Una situazione, per certi versi simile, che si è andata a riproporre anche nella stagione successiva (2011/2012), con la Lazio che pure questa volta arriva quarta, a soli 2 punti dagli uomini di Guidolin, capitanati da Di Natale, ma che anche questa volta non raggiungerà il proprio obiettivo, visto che, in quel anno, i posti disponibili in Champions League, per la Serie A, erano solo tre.

Una “maledizione” che, paradossalmente, sembrerebbe si sia evoluta, in tempi più recenti, ponendosi come obiettivo principale quello di far rinviare, ad una data diversa da quella prevista dal calendario, almeno una delle sfide tra la Lazio e l’Udinese. Se consideriamo, infatti, anche la partita della stagione scorsa, in terra friulana, inizialmente calendarizzata per il 22 aprile 2020 e poi giocata effettivamente il 15 luglio dello stesso anno a causa della pandemia da Covid-19, sono ben tre anni consecutivi che accade questo particolare episodio. Nella stagione 2017/2018, infatti, il match tra le due compagini, che si doveva giocare allo Stadio Olimpico il 5 novembre 2017, viene rinviato, causa maltempo, e recuperato il 24 gennaio 2018 (vittoria della Lazio per 3 a 0); nel campionato 2018/2019, invece, l’accesso della Lazio alle semifinali di Coppa Italia (trofeo poi vinto dai biancocelesti) costringe il rinvio della partita casalinga contro l’Udinese (dal 23 febbraio 2019 al 17 aprile 2019, con vittoria della squadra capitolina per 2 a 0), in quanto troppo ravvicinata rispetto alla sfida di Coppa contro il Milan.

Quest’ultima partita tra i biancocelesti ed i friulani, tra l’altro, vanta anche un altro, simpaticissimo, primato. Secondo quanto pubblicato da Google nel 2019, infatti, l’evento calcistico che ha generato i volumi più rilevanti sul celebre motore di ricerca in Italia è stato proprio “Lazio-Udinese”, che si è piazzato al secondo posto nella graduatoria dei “Perché” (nel dettaglio, la stringa di ricerca premiata da Google è stata “Rinviata Lazio-Udinese”). Il tutto è motivato, per l’appunto, dall’iniziale rinvio a data da destinarsi della sfida, che si è però protratto per lungo tempo senza una data definitiva per il recupero effettivo del match e che ha quindi ottenuto una particolare attenzione da parte di tifosi ed appassionati. Quegli stessi tifosi ed appassionati che hanno, conseguentemente e costantemente, cercato informazioni in merito, facendo registrare numeri da record.

Al di là di queste particolari curiosità, però, e tornando dunque alla sfida che si dovrebbe giocare (il condizionale è d’obbligo a questo punto) domenica pomeriggio (29 novembre 2020, ore 12.30, Stadio Olimpico), c’è da sottolineare il sostanziale vantaggio della Lazio nel bilancio dei match contro l’Udinese: in un totale di 82 confronti, infatti, la compagine biancoceleste ha vinto 38 partite contro le 24 dei bianconeri. In casa, per altro, la formazione capitolina vanta il doppio dei successi rispetto ai friulani: 22 vittorie contro 11. In totale, per quanto riguarda le segnature, la Lazio ha realizzato 132 gol contro i 102 dell’Udinese, con il già citato Antonio Di Natale in qualità di bomber della sfida, con 12 centri, seguito da Beppe Signori con 8 reti complessive.

Per quanto riguarda gli allenatori, Inzaghi e Gotti si sono affrontati solo due volte in carriera, con una vittoria per il tecnico biancoceleste ed un pareggio. Inzaghi, inoltre, può vantare un bilancio decisamente positivo contro l’Udinese con ben 7 vittorie su 8 confronti ed un solo pareggio. Quest’ultimo si è verificato proprio nella partita della precedente stagione, giocata alla Dacia Arena, e terminata 0-0. Nella sfida di andata, invece, giocata nel dicembre del 2019, la Lazio si impose all’Olimpico per 3 a 0, grazie al gol di Luis Alberto e alle due marcature del solito Ciro Immobile. Contro i friulani, tra l’altro, il bomber di Torre Annunziata ha anche realizzato la sua prima doppietta in maglia biancoceleste (1 ottobre 2016, in Friuli) e ora torna ad affrontarli cinque giorni dopo la sua prima doppietta in Champions League.

Che sia di buon auspicio, in un momento in cui Ciro ha un’incredibile voglia di rivalsa e di riuscire a recuperare il tempo perduto nella prima parte di questa stagione, a causa della “maledizione” (giusto per rimanere in tema) dei tamponi?

Lo speriamo tutti.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: gol contro il Napoli, Immobile prosegue la scalata

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da Rubriche