Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Tare sul caso tamponi: “Tutti vogliono parlare di noi. Immobile con la Juve? Sì”

Tare duro contro Spadafora: "Non sta aiutando il calcio italiano"

Il direttore sportivo biancoceleste ha parlato ai microfoni di Sky a pochi minuti dalla sfida di Champions contro lo Zenit

Ecco le sue dichiarazioni: “Quando si tratta di Lazio c’è sempre da parlare. Noi abbiamo fatto dei tamponi regolare la settimana scorsa, abbiamo ricevuto tre volte la visita degli ispettori della procura a Formello e gli abbiamo consegnato i test fatti venerdì e sabato. Poi li abbiamo ripetuti. E Immobile, Leiva e Strakosha sono risultati negativi, per questo domenica sono scesi regolarmente in campo. Ieri si e ripetuta la stessa cosa successa prima del Bruges: ci sono dei valori che vengono considerati in modo diversi. Noi abbiamo collaborato con gli organi competenti, consegnato ogni documentazione e ci siamo messi a disposizione totale. Ora aspettiamo le decisioni finali, siamo in buona fede e su questo non c’è da discutere”.

Immobile potrebbe essere in campo contro la Juventus?
“Pensiamo di si perché dopo il tampone fatto dalla UEFA ne abbiamo fatto un altro noi dove è risultato negativo. Ecco perché eravamo convinti che lui, Leiva e Strakosha potessero viaggiare con la squadra nel rispetto delle regole ma abbiamo preso questa decisione. Non volevo prendere ad esempio il caso Hakimi ma è stato un caso simile ai nostri quindi c’è qualcosa che non quadra. Non spetta a noi discutere, lasciamo la parola agli organi competenti, serve uniformità solo cosi si può andare avanti altrimenti saremo qui a discutere ogni settimana queste situazioni. Avevamo piacere oggi di avere tutti a disposizione e per questo ci dispiace”.

Su chi puntate per la vittoria?
“Magari Muriqi. Sappiamo che sarà una partita molto difficile, lo Zenit è una squadra ferita, ha zero punti e per loro è l’ultima spiaggia. Noi dobbiamo approfittare del nostro buon momento e cercare una vittoria importante per il passaggio del turno”.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "60anni,ancora problemi di vita da risolvere ma ogni volta che torno ai tempi di Beppe Signori mi commuovo e la testa si riempie di ricordi strepitosi..."

Immobile da record: staccato Signori nella Top 10 dei marcatori di Serie A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News