Resta in contatto

News

Lazio, Parolo: “Questo gruppo ha dimostrato quanto vale”

Al termine della partita contro lo Zenit, Parolo ha parlato ai microfoni di Lazio Style Radio. Questo il suo pensiero sulla prestazione.

Nella pancia dello stadio di San Pietroburgo Parolo ha commentato così il punto strappato dalla Lazio contro lo Zenit:

Loro sono partiti forti e aggressivi avendo solo un risultato a disposizione, noi eravamo consci delle difficoltà soprattutto sulle palle alte. All’inizio abbiamo avuto qualche piccola difficoltà per il loro pressing. Ma fino al gol non avevamo subito niente.

Siamo stati bravi a reagire, nel secondo tempo abbiamo preso in mano la gara. Anche chi è entrato ci ha dato un grossa mano. Conosciamo la nostra forza, oggi mancavano tantissimi giocatori e non vediamo l’ora di riabbracciarli. C’è voluto un po’ per entrare in partita, loro sono calati e noi siamo stati bravi a portare un punto importante a casa.

Questo è lo spirito di un gruppo che si conosce da anni, conosce la sua forza e può sostituire i giocatori di qualità che sono fuori. Speriamo che tornino presto, ma saper giocare anche senza di loro è un segnale importante. Non ci siamo tirati mai indietro, le partite si possono vincere o pareggiare anche negli ultimi minuti.

Per la Juventus sono a disposizione del mister, decide lui“.

Successivamente, il centrocampista della Lazio ha rilasciato alcune dichiarazioni anche a Sky Sport.

Loro sono partiti subito forti, aggressivi ma non sono arrivati a tirare in porta. Alla lunga potevamo gestirla meglio. Sono stati fortunati a trovare il gol alla prima occasione, nel secondo tempo abbiamo trovato un ottimo pareggio. E’ un punto importante che fa bene alla classifica. Quando rientreranno tutti mostreremo che possiamo fare ancora di più. Vigilia? E’ stata movimentata, ma siamo stati un gruppo che conosce bene il mister, chiunque scende in campo gioca al meglio per soddisfare le esigenze del mister. Poi è ovvio che quelli con più classe possono risolvere la partita con una giocata“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da News