Resta in contatto

News

Lazio, Cucchi: “Luis Alberto miglior centrocampista d’Italia. Borussia? 45′ da favola dei biancocelesti”

Anche la diplomazia del giornalista Cucchi sulle parole di Gasperini

Lazio, le parole del giornalista Riccardo Cucchi

Sabato sera la Lazio ha battuto il Bologna in una gara molto intensa e che ha dato tante risposte alla piazza dopo il successo sul Borussia Dortmund. Il noto giornalista Riccardo Cucchi è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio affrontando tanti argomenti:

LAZIO-BOLOGNA: “Mihajlovic ha fatto sudare tantissimo Inzaghi, ha preparato la sfida in maniera perfetta, è mancato qualcosa in zona gol. Dopo la Champions, serviva un forte segnale di conferma, ed è arrivato”.

LUIS ALBERTO: “Ha fatto un gol magnifico, ha recuperato palla e puntato la porta in maniera molto diretta. Io lo adoro, per me è il miglior centrocampista della Serie A e tra i top d’Europa. Esultanza polemica? Non credo fosse rivolto alla stampa, ma piuttosto a qualcuno che in tribuna ha fatto un commento negativo, senza tifosi si sente tutto”.

BORUSSIA DORTMUND: “Erano anni che non vedevo 45′ così bella di un’italiana, non sono stati sottolineati, una delle prestazioni più belle che abbia mai visto”.

UOMINI CHIAVE: “Sicuramente Pepe Reina, mi è sempre piaciuto, ha portato sicuramente tanta personalità ed esperienza, oltre che a qualità tecniche. Fares è arrivato in silenzio ma si è dimostrato pronto ed all’altezza. Immobile senza dubbio, credo e spero che superi Piola nella classifica dei gol, è strabiliante”.

AKPA AKPRO: “E’ un ragazzo straordinario, in pochi lo conoscevano ma lui si è fatto trovare pronto. Il gol in Champions è stata una ciliegina sulla torta. Sono felice che la Lazio abbia creduto in lui”.

COVID-19: “Purtroppo è una situazione alla quale ci si deve abituare. Il fatto che il calcio stia andando avanti, seppur senza tifosi, è comunque un buon segnale. Il protocollo ha dei margini di rischio nonostante le mille attenzioni”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da News