Resta in contatto

Casa Lazio

Lazio, seduta di scarico a Formello: torna Milinkovic a disposizione

La squadra biancoceleste si è ritrovata stamani a Formello per la seduta di scarico. Milinkovic è tornato ad allenarsi col gruppo

La Lazio si è ritrovata questa mattina al centro sportivo di Formello: seduta di scarico per chi ha giocato ieri sera contro il Bologna e si sono allenati regolarmente chi non è sceso in campo o l’ha fatto per pochi minuti, come Parolo, Caicedo, Pereira, D. Anderson, Vavro e Muriqi, vero mattatore della mattinata con tanti gol realizzati alle spalle del baby portieri Alia e Matteo Peruzzi (figlio del club manager Angelo). La nota veramente lieta di oggi è il ritorno in campo di Milinkovic, che si è aggregato col gruppo ed ha effettuato una corsa intorno al campo insieme a Lazzari. Non erano presenti invece Armini, Strakosha Cataldi ed i lungodegenti Radu e Lulic. Da domani si inizierà a preparare la sfida di mercoledì in Champions contro il Brugge.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "In eterno per noi laziali lui e' e rimarrà per sempre lui il simbolo della nostra amata lazio!!!"
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile stacca Signori in Serie A

Ultimo commento: "Prendere Piola la vedo dura ... "

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il suo dito che esce fuori dalla nebbia al derby. Non si vedeva nulla ma la palla era dentro la rete! E segna sempre lui!"
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Fascetti una persona indimenticabile, grazie"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."

Altro da Casa Lazio