Resta in contatto

News

Lazio, Acerbi: “Con la Samp gara inguardabile, oggi molto bene ma adesso testa al Bologna”

Francesco Acerbi in Clinica Paideia per controlli medici

Lazio, le parole di Acerbi a fine gara

La Lazio supera il Borussia Dortmund con un convincente 3-1 e si porta in cima al Girone F insieme al Brugge. Nel primo tempo Immobile e l’autogol di Hitz hanno messo la strada in discesa per Inzaghi, nella ripresa spavento dopo il gol di Haaland, ma Akpa Akpro ha chiuso la gara mettendo le mani sui tre punti. A fine gara Francesco Acerbi si è soffermato ai microfoni di Sky: “In questi giorni ci siamo guardati negli occhi e dopo una partita inguardabile contro la Sampdoria ci siamo tirati su. Oggi abbiamo giocato benissimo ma non dobbiamo sederci a specchiarci e continuare così. Haaland? Non era solo, anche Sancho, Reus e tutti gli altri sono stati pericolosi, noi ci siamo compattati e aiutati a vicenda, è così che si fa bene. Tattiche? Dovevamo essere chiusi e allungarci, loro sono molto tecnici e bravi nei fraseggi, sapevamo che dovevamo recuperare palla e attaccare in tanti per trovarli scoperti. Avendo spazi importanti tra le linee sarebbe stato più difficile difendere, abbiamo lavorato molto bene. Champions? Bello il ritorno, ma domani è un altro giorno, tocca pensare al Bologna. Per come sono fatto io però mi godo la serata ma domani si ritorna a lavorare con i piedi per terra, altrimenti questa vittoria serve a poco”.

Acerbi ha parlato anche ai microfoni di Lazio Style Radio.

“Giusto ricevere le critiche per la prestazione di sabato, facciamo questo lavoro nel bene e nel male. Siamo felici per la prestazione di questa sera, il gruppo è forte e possiamo ripetere il campionato dello scorso anno. Ora pensiamo a sabato. Oggi tutti hanno fatto il loro, però con il Bologna dobbiamo ripetere la prestazione di oggi”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da News