Resta in contatto

News

Lazio, Inzaghi in conferenza: “Giuste le aspettative su di noi. Mercato? Ci pensa Tare”

Lazio - Verona, segui con noi la diretta scritta della conferenza di Inzaghi

Simone Inzaghi, nella conferenza stampa pre-gara delle 14:30, ha presentato così la difficile sfida di domani contro l’Inter di Conte

Ecco le sue dichiarazioni:

Prima l’Atalanta, adesso l’Inter: già si sente di poter dire che il livello tra le squadre è lo stesso dell’anno scorso?

“Sappiamo che tutti abbiamo fatto un ottimo percorso, ora siamo all’inizio. Veniamo da una partita, quella di mercoledì sera, disputata bene ma con degli errori che non ti puoi permettere con determinate squadre. Contro l’Inter dovremo fare di più”.

Domani ci sarà la possibilità di vedere Fares?
“Manca ancora l’allenamento di oggi. Verrà convocato, è un giocatore che è arrivato con una preparazione non adeguata. Non lavorava con la palla prima alla Spal. Sta crescendo e cerca di imparare velocemente. Al massimo verrà in panchina”.

È la terza in una settimana e a centrocampo ha più scelta. La Lazio potrebbe giocare solo con immobile davanti come tante volte ha fatto in passato?
“Le valutazioni le faremo oggi, bisognerà vedere anche come hanno recuperato Immobile e Caicedo e come sta Correa. Ho dei ballottaggi, vedremo”.

Si esalta l’attacco dell’Atalanta che ha segnato 8 reti nelle prime due giornate, ma di queste nessuna è del suo centravanti titolare Zapata. Quanto anche la Lazio avrebbe bisogno dei gol degli “altri”, e non solo di quelli di Immobile, per crescere ancora?
“In tutti questi anni abbiamo segnato tanto con Ciro ma anche con altri giocatori. Adesso siamo solo all’inizio e dobbiamo migliorarci partita dopo partita”.

Ci sono eccessive aspettative sulla Lazio?
“Le aspettative è giusto che ci siano, perché veniamo da una stagione esaltante in cui abbiamo vinto anche un trofeo. Sapevamo di essere in emergenza prima delle tre partite, dovremo fare una grande gara”.

Soddisfatto dal mercato?
“Spero possa chiudersi al più presto, così i giocatori possono impegnarsi al massimo senza distrazioni”.

Che partita cercherà di fare la Lazio?
“La partita perfetta. L’Inter è una squadra molto fisica, tosta da affrontare, con un ottimo allenatore e tanti giocatori da ruotare. Servirà più concentrazione di mercoledì”.

Emergenza Covid-19. Sarebbe favorevole ad un ritiro prolungato per preservare i calciatori e lo staff dal pericolo di contagio?
“La previsioni dicevano che con l’autunno ci sarebbe stata un’impennata dei casi e così è stato. Penso anche che rispetto a febbraio-marzo le autorità sanitarie e il governo sappiano muoversi meglio, avevano preventivato questa cosa. Bisogna stare tranquilli, cercare di prendere le precauzioni necessarie, spero possa andare tutto bene”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Ultimo commento: "sformavo i suoi scarpini PUMA"

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Ultimo commento: "Noi tifosi non conosciamo mai bene un giocatore sotto il profilo umano e personale. Né si può giudicare la vita privata di nessuno tantomeno di un..."
Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Lo conobbi al mare ad Anzio, proprio l'estate dello scudetto. Stava con tre amici su una 126 avana che praticamente gli faceva da cappotto. Io ero un..."

#CountdownToHistory, Immobile a un passo da Piola

Ultimo commento: "E pensare che c'è chi lo discute..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Tutto giusto cara Rita.... Anni IRRIPETIBILI e squadra INARRIVABILE"

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

Altro da News