Resta in contatto

News

Malagò: “Indispensabile una ridimensionata su valori e ingaggi”

Malagò da Fazio: "Modello Bundesliga applicabile solo nella sua interezza"

Intervenuto in radio, il presidente del CONI, Giovanni Malagò, ha espresso un parere su un punto particolare del calciomercato.

Sulle frequenze di Radio Anch’io Sport ha parlato il presidente del CONI, Giovanni Malagò. Questo il suo parere su un particolare aspetto del calciomercato.

“Si sentono in giro alcune valutazioni sui cartellini e anche sugli ingaggi dei giocatori, che non rappresentano la realtà. È probabile che nel breve termine, nel calcio come in altri settori, ci sarà una ridimensionata. Lo ritengo indispensabile perché siamo tutti figli delle dinamiche dei flussi finanziari”.

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 giorni fa

Buonanotte laziali, prima di andare a dormire, leggete l’articolo che abbiamo scritto, su Vedat Muriqi.
https://www.facebook.com/103759071452223/posts/133576275137169/

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 giorni fa

Io comincerei dal suo😮

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 giorni fa

Comincia dai peperones che so pieni de buffi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 giorni fa

Ma quindi pura aaa Riomma ???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 giorni fa

Il nulla che parla del niente

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 giorni fa

Ma anche sul suo?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 giorni fa

Parla lui tutti quelli come lui che hanno permesso i debiti dei club e del suo club la Roma facendo finta di.niente salvandoli dai fallimenti adesso si ricorda di dirlo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 giorni fa

Comincia a controllare e ridimensionare le squadre che hanno più di 300 milioni di euro di debiti….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 giorni fa

Eh si… stavolta hai ragione, ma perchè parli adesso che la tua squadra del cuore è in grossa difficolta?
Quando accumulava debiti su debiti andava tutto bene vero?

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Gufi gufi marameo tutti giù dal Colosseo...Insieme a Maestrelli l'allenatore più importante della Lazio. Onore a lui"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Prima partita allo stadio: Lazio-Verona 4-2. Avevo sette anni. Come potrei dimenticare? Gladiatore puro. Decise di andarsene perche' la Roma degli..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il mio primo gol della Lazio vista dal vivo lo ha segnato lui. Mio idolo di infanzia che ha aumentato la mia fede laziale. Immenso!"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da News