Resta in contatto

News

Marcolin: “Alla Lazio serve un difensore. Acerbi? Non si è sentito valorizzato”

Marcolin commenta il mercato della Lazio

L’ex calciatore e attuale commentatore Dario Marcolin è intervenuto ai microfoni di RadioSei per parlare della Lazio: “Dopo la scorsa stagione non si può negare che possa competere per lo Scudetto, Juve e Inter non fanno più paura. Ormai la squadra di Inzaghi è una certezza e non una che cade alla prima difficoltà. Sarebbe limitante dire che non possano puntare allo Scudetto, i calciatori pensano a quello. Sono in Champions e devono giocarsela, una volta che sono in ballo, tocca ballare. L’importante è continuare a credere in sé stessi. Mercato? Al momento è a rilento, il vero acquisti al momento è Reina che porta esperienza al gruppo; Muriqi dà soluzioni diverse, mentre Fares è perfetto per il gioco di Simone. Serve qualcosa in difesa, per la Champions serve un giocatore di spessore, tipo Pezzella della Fiorentina. Acerbi? Non credo sia una questione di soldi, si è sentito poco considerato. Il rinnovo di Immobile e non il suo lo ha fatto sentire poco valorizzato”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile supera Signori al 2° posto all time

Ultimo commento: "Prendere Piola la vedo dura ... "
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Ho avuto la fortuna di conoscerlo, parlarci per ore ed era prorprio come viene descritto da tutti. Ho ancora la sua maglia originale: quella con il 9,..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il suo dito che esce fuori dalla nebbia al derby. Non si vedeva nulla ma la palla era dentro la rete! E segna sempre lui!"
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Fascetti una persona indimenticabile, grazie"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."

Altro da News