Resta in contatto

News

Lazio-Triestina, Godeas: “La Lazio ha giocatori importanti, ha pagato la rosa poco ampia”

Lazio, parla Denis Godeas capocannoniere della Triestina

Alle 16 ci sarà Lazio-Triestina, la prima amichevole della stagione per la squadra di Inzaghi. A poche ore dalla sfida, il capocannoniere dei friulani Denis Godeas ha parlato ai microfoni di S.S.Lazio Agenzia Ufficiale, parole riportate dal sito ufficiale dei biancocelesti:

Ti ha sorpreso l’ultimo campionato della Lazio?
“In realtà mi ha sorpreso di più il fatto che la Lazio non abbia fatto così bene anche negli anni passati. Ha giocatori importanti in ogni ruolo, è una squadra forte. Probabilmente paga solamente una rosa meno ampia di alcune squadre, ma Inzaghi ha una base davvero buona. Per ripetersi anche il prossimo anno basteranno pochi acquisti mirati”.

L’ultima stagione di Immobile è stata incredibile.
“Per Ciro parlano i numeri, è continuo e prolifico da tanti anni. I record conquistati nell’ultima stagione, Scarpa d’oro compresa, sono importanti ma il suo campionato sarebbe stato ugualmente straordinario. Parliamo dell’attaccante italiano più importante, il prospetto giusto per la Nazionale”.

Che momento vive la Triestina?
“Quello di una squadra in crescita. Viene da buone stagioni e con l’arrivo di Gautieri ha trovato la giusta quadra e centrato un’ottima seconda parte di campionato. Purtroppo ha perso immeritatamente i playoff per la Serie B, ma è dura da affrontare per chiunque. Quest’anno però si è rinforzata con intelligenza per tentare un nuovo assalto alla promozione”.

Quest’anno continuerai a giocare per il tuo record (ha segnato in ogni campionato, gli manca solo la Prima Categoria), in futuro dove ti vedi?
“Il discorso del record è partito da un mio amico, che si occupa delle mie statistiche. Mi ha fatto notare di aver segnato in tutti i campionato, tranne che in Prima Categoria. Se i campionati minori riusciranno a ripartire, ce la metterò tutta per centrarlo. Questo record sarebbe una soddisfazione personale, non aggiungerebbe nulla alla mia carriera tra i professionisti ma mi farebbe piacere riuscire a relizzarlo. Per il futuro invece deciderò a dicembre o giugno, sicuramente mi piacerebbe provare ad allenare le giovanili della Triestina ma vedremo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News