Resta in contatto

News

Lazio, Immobile: “Champions? Abbiamo lottato per arrivarci, non vogliamo sprecarla”

Immobile: "Bisogna dar voce a chi lavora nel calcio senza stipendi alti"

Lazio, le parole di Ciro Immobile da Auronzo

La Lazio ha da poco finito la seduta tattica mattutina, in vista della sfida delle 16 contro la Triestina. A fine allenamento il bomber Ciro Immobile si è fermato ai microfoni di Lazio Style Radio: “Il ritiro procede bene, serve sì per allenarsi, ma anche per affinare i rapporti di squadra con i nuovi arrivati. Dobbiamo essere bravi a far integrare i due o tre ragazzi che sono arrivati fino adesso, fargli capire come ragioniamo e come giochiamo. La nostra è stata una crescita costante da parte di tutti noi, giocatori, mister, staff e dirigenza. C’è stato un crescendo col passare del tempo che ci ha visti prima in Europa League e ora in Champions. Siamo soddisfatti di ciò che abbiamo fatto e allo stesso tempo ci dà carica per le prossime stagioni.

L’ultimo anno? E’ stato pieno di emozioni sicuramente, sia a livello personale che sportivo, con i tanti premi ricevuti e record raggiunti. C’è tanto ancora da lavorare e migliorare per portare avanti un progetto comune. Gol più bello? Tanti, il più emozionante è stato quello al Brescia che mi ha fatto superare Lewandowski, ma anche il centesimo fatto al Milan. Sono molto affezionato ai gol, soprattutto quelli che ti fanno vincere. Scarpa d’Oro? Non era facile, erano tanti gol da recuperare, ma i miei compagni mi hanno aiutato in tutti i modi per raggiungere questo traguardo. Lottare con Lewa non era semplice ed è motivo d’orgoglio.

Champions? Tanto entusiasmo come tutti i miei compagni, alcuni non l’hanno mai affrontata, io sì e so quali saranno le difficoltà e i segreti. E’ una competizione che abbiamo ottenuto lottando con i denti e che non vogliamo sprecare. Noi siamo la squadra delle 11 vittorie consecutive e non quella della sconfitta di Lecce. Quando andiamo in difficoltà non ci divertiamo e stiamo lavorando per evitare quei blackout. E’ stata dura giocare le ultime 12 gare ma sapevamo a cosa andavamo incontro.

Assist? In ogni squadra ci sono i giocatori specializzati in qualche fondamentale, chi assist, chi gol, chi dribbling, ma ognuno di noi è bravo in tutto. Io sono bravo a fare gol, ma non ne sono ossessionato, perché sappiamo che non ti riesce nulla se ci pensi troppo.

Nuovi arrivati? Reina è un professionista vero, ci darà esperienza e quel qualcosa in più nelle gare internazionali. E’ una persona eccezionale, sembra essere qui già da una vita. Escalante? Siamo contenti di averlo qui, è molto serio e si impegna tanto nelle sedute”.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Sembra fatta per Fares nel 2022 👏🏻

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Voi e il mister siete grandissimi e sò comunque che farete il massimo. Della società invece non si può dire tanto. Ad oggi la realtà è questa.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

E allora non farti passare per la testa neanche un solo istante di andare via…la Lazio è Ciro e Ciro è la Lazio…grande campione caricaaaaaaaa

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Beppe Signori, per me 'Ronaldo bianco', è stato uno dei più grandi giocatori biancocelesti della storia; L'unica sfortuna di questo ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Tutto giusto cara Rita.... Anni IRRIPETIBILI e squadra INARRIVABILE"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Grande, antiromanista, unico"

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory, Immobile fa 150 e la vetta è sempre più vicina…

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Advertisement

Altro da News