Resta in contatto

News

Hernanes: “Lazio al di sopra delle proprie possibilità. Lotito? Nessun rapporto”

Hernanes commenta la sfida da doppio ex

Manca sempre meno al big match tra Juve e Lazio, e ad analizzare la sfida ci ha pensato un doppio ex: Hernanes. Il profeta ha parlato in esclusiva alla Gazzetta dello Sport, queste le sue parole:

STAGIONE – “Direi che possiamo dire come finisce la stagione. Vincerà la Juventus, ha troppi punti di vantaggio. Prima della ripresa, erano così vicine che mi ero illuso: io tifavo Lazio anche perché i bianconeri vincono lo scudetto da otto anni consecutivi e ogni tanto è bello cambiare. Ora il discorso mi sembra chiuso. Purtroppo, non riesco a seguire le partite del campionato italiano come vorrei, da qui non è facile. Mi accontento di leggere il risultati e sono contento della stagione sia della Lazio che, ovviamente, della Juventus”

LAZIO – “Rimorso? No, il calcio è fatto di momenti e a volte è davvero difficile mantenere un livello alto per molto tempo. È normale che la Juve sia lì davanti a tutti, un po’ per la propria storia e un po’ per il livello dei giocatori che ha, mentre la Lazio è andata al di sopra delle proprie possibilità iniziali. E dopo una sosta così lunga è complicato mantenere la forma. La squadra di Inzaghi andrà in Champions e questo è un signor risultato”

LOTITO – Rapporto con Lotito? Semplicemente non c’è alcun rapporto. Non è rimasto niente tra di noi. Dopo che non c’eravamo capiti e sono andato via, ci siamo persi di vista. Comunque lo ringrazierò sempre per la possibilità che mi ha dato. Da quando è alla Lazio assieme a Tare ha sempre fatto benissimo… Non ho alcun messaggio da mandargli, al massimo i complimenti e un in bocca al lupo”.

RICORDI –La vittoria in Coppa Italia contro la Roma è indelebile”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News