Resta in contatto

Oltre la Lazio

Parma, Lucarelli si sfoga dopo la Roma: “È ridicolo non darci il rigore”

Parma, le proteste del club dopo la sconfitta per 2-1 all’Olimpico di ieri sera contro la Roma: l’episodio contestato è il tocco di mano di Mancini a un quarto d’ora dalla fine

“Stasera parlo io – ha spiegato a Dazn Alessandro Lucarelli, club manager del Parma – per evitare squalifiche. Credo che oggi abbiamo rasentato il ridicolo: non dare un rigore come quello di stasera, soprattutto dopo quello fischiatoci contro tre giorni fa, ci penalizza tanto, ancora una volta. Mancini tocca il pallone col braccio. Abbiamo cercato di non far polemica fino ad oggi: per stemperare, per cercare di dare una mano. Però, da stasera, basta. Non è che se abbiamo 39 punti siamo gli scemi del villaggio. Vogliamo giocarci fino alla fine il nostro campionato. Non accettiamo più questo tipo di errori. Analizziamo gli episodi: andate a vedere il rigore che ci hanno fischiato contro a Verona e quello di domenica scorsa per fallo di mano di Darmian. Poi, stasera, non ci danno un rigore come questo… Secondo me in questo momento c’è da capire la difficoltà che c’è nella classe arbitrale. Se il VAR era stato introdotto per aiutare, mi sa che sta solo mettendo confusione negli arbitri”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Prima partita allo stadio: Lazio-Verona 4-2. Avevo sette anni. Come potrei dimenticare? Gladiatore puro. Decise di andarsene perche' la Roma degli..."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Ero giovanotto e seguivo la squadra in quegli anni difficili. No come oggi che si fa polemica se arrivi secondo o quarto. Rimane sempre nel mio cuore..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il mio primo gol della Lazio vista dal vivo lo ha segnato lui. Mio idolo di infanzia che ha aumentato la mia fede laziale. Immenso!"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da Oltre la Lazio