Resta in contatto

Storie di Polisportiva

Lazio Nuoto, nasce la squadra femminile di pallanuoto

Lazio Nuoto, il Capitano Colosimo: "Rischiamo di sparire"

Giovedì sera all’Euro Social Park verrà presentata la Lazio Pallanuoto femminile. A guidare la squadra ci saranno Luciano Russo, Flavia Muccia e Enrico Alonzi.

La notizia è stata annunciata direttamente dalla sezione nuoto della Polisportiva Lazio sul proprio sito web. Di seguito il comunicato ufficiale.

Giovedì 9 luglio all’Eur Social Park, ore 19, la presentazione con tecnici di grande esperienza come Luciano Russo, Flavia Muccia e Enrico Alonzi. Selezioni aperte ad atlete di ogni età ed esperienza120 anni di storia come sezione più titolata fra quelle della Polisportiva Lazio, successi, imprese e un settore giovanile che ha sfornato campioni in ogni epoca. Ma alla Lazio Nuoto manca ancora la quota rosa in una delle sue discipline più celebri, la Pallanuoto. Troppe poche le realtà che nella capitale consentono anche alle donne di potersi approcciare a questo meraviglioso sport che tanti trofei ha regalato all’Italia in ambito sia maschile che femminile. Un vuoto che la Lazio ha intenzione di colmare aggiungendo una squadra femminile con un settore giovanile dedicato. Una decisione, quella della Lazio – società da sempre attenta non solo all’agonismo ma allo sport in generale, rivolto spesso al sociale – presa per rispondere soprattutto alla grande domanda di giovani atlete che vogliono avvicinarsi ad una delle discipline più nobili.
Avere una sezione femminile, siamo sicuri, arricchirà notevolmente la società e allo stesso tempo consentirà, grazie alla storia, all’esperienza e alla visibilità della Lazio, di offrire ulteriore lustro alla pallanuoto femminile“.

Il presidente della sezione, Massimo Moroli, ha dichiarato: “Entrare nel mondo della pallanuoto femminile è l’approdo naturale di una società come la nostra, guidata da più di 120 anni dalla vocazione agli sport del nuoto a 360 gradi. E’ da tempo che pensavamo a questa nuova avventura ma ci è sempre mancata la scintilla per accendere i motori e partire. La scintilla ci giunge ora dai Gladiators, un gruppo di nostri ex atleti e imprenditori di successo, come Orazio Piccinini, il loro conducator, con i quali stiamo preparando un nuovo futuro della nostra società partendo dai giovani e dalle specialità sinora in lista d’attesa. Anche in un momento difficile come quello attuale la grande famiglia della S.S. Lazio Nuoto non si arrende, anzi lavora e rinnova i suoi obiettivi, con la forza dei suoi valori e della sua tradizione. Non vedo l’ora di tuffarmi anche in questa nuova avventura”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Prima partita allo stadio: Lazio-Verona 4-2. Avevo sette anni. Come potrei dimenticare? Gladiatore puro. Decise di andarsene perche' la Roma degli..."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Ero giovanotto e seguivo la squadra in quegli anni difficili. No come oggi che si fa polemica se arrivi secondo o quarto. Rimane sempre nel mio cuore..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il mio primo gol della Lazio vista dal vivo lo ha segnato lui. Mio idolo di infanzia che ha aumentato la mia fede laziale. Immenso!"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da Storie di Polisportiva