Resta in contatto

News

Intervista al Direttore: “In poco tempo diventati punto di riferimento nel mondo biancoceleste”

SoloLaLazio Talk Live: segui la diretta del Poeta e del Direttore

Il sito superscommesse.it ha intervistato il nostro direttore Giulio Cardone che ha parlato così del nostro lavoro e del team di Solo la Lazio.

Giulio Cardone è stato intervistato dal sito superscommesse.it. Il nostro Direttore ha presentato con queste parole il lavoro del team di Solo la Lazio.

Sono particolarmente orgoglioso della mia Squadra, con la “s” maiuscola. Ho redattori giovani e in gamba, appassionati di Lazio e di giornalismo, che formano un team molto ben amalgamato.

Nel periodo del lockdown abbiamo fatto compagnia ai nostri lettori con dirette che hanno ospitato personaggi famosi e amati del mondo Lazio. Ci divertiamo molto e diamo tante “cardodritte”.

In poco tempo siamo diventati un punto di riferimento nel mondo della comunicazione biancoceleste e ne sono felice“.

Il Direttore ha parlato anche di come la Lazio ha ripreso la sua corsa e del calendario che aspetta gli uomini di Inzaghi, paragonato a quello delle dirette concorrenti.

Sicuramente è cambiato molto rispetto al campionato che abbiamo visto prima dello stop per la pandemia. Sono convinto che, senza l’interruzione, la Lazio avrebbe lottato con la Juve fino all’ultimo per lo scudetto. Adesso il fatto di giocare ogni tre giorni e i tanti infortuni complicano maledettamente le cose.

L’Inter ha il calendario più agevole, ma il passo falso con il Sassuolo può pesare. La Juve resta ovviamente la favorita per la vittoria dello scudetto, però in questa situazione così strana, senza pubblico e con le temperature afose, tra infortuni e il resto, la sorpresa ci può scappare. Io credo che la Lazio non mollerà“.

Leggi qui l’intervista integrale

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "da juventino ho adorato Beppe Signori......è uno dei pochi calciatori di cui ho la maglia autografata......oggi Signori non avrebbe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Sono della Lazio dalla nascita, anni 50, nel periodo di Chinaglia eravamo tifosi più di Chinaglia che della Lazio, è strano ma è cosi, nessuno ha..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Altro da News