Resta in contatto

News

Lazio, torna di moda il nome di Grifo

Igli Tare non molla il suo pallino Vincenzo Grifo

Il campionato è pronto a ripartire, ma in casa Lazio c’è chi pensa già al futuro e alla prossima stagione: Igli Tare. Il direttore sportivo è a lavoro per trovare nuovi rinforzi per mettere a disposizione di Inzaghi una squadra da Champions League. Tra i profili seguiti dall’albanese, come riporta il Corriere dello Sport, c’è quello di Vincenzo Grifo, pallino di Tare da diverso tempo. L’esterno classe 1994 è cresciuto in Germania, tra Friburgo e Hoffenheim, dove ha collezionato 107 presenze e 17 gol, catturando l’attenzione del CT Mancini che più volte lo ha convocato in nazionale. Grifo è un esterno d’attacco che può giocare anche come trequartista, caratteristica importante per Inzaghi. Il giocatore è molto motivato ed è pronto a mettersi in gioco in una squadra più importante per convincere il CT ad inserirlo nei 23 per Euro 2020.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Prima partita allo stadio: Lazio-Verona 4-2. Avevo sette anni. Come potrei dimenticare? Gladiatore puro. Decise di andarsene perche' la Roma degli..."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Ero giovanotto e seguivo la squadra in quegli anni difficili. No come oggi che si fa polemica se arrivi secondo o quarto. Rimane sempre nel mio cuore..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il mio primo gol della Lazio vista dal vivo lo ha segnato lui. Mio idolo di infanzia che ha aumentato la mia fede laziale. Immenso!"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da News