Resta in contatto

Oltre la Lazio

Roma, Pallotta: “Devo fare il meglio per la società e per gli investitori”

Coronavirus, il Presidente Pallotta dona 50mila euro allo Spallanzani

James Pallotta ha rilasciato alcune dichiarazioni al sito ufficiale dell’A.S. Roma dove ha parlato anche delle questioni finanziarie del club giallorosso.

In casa A.S. Roma sono giorni travagliati. Tensioni in società, situazione finanziaria critica, voci di mercato che si susseguono e contestazioni della piazza, soprattutto verso il presidente James Pallotta. Proprio il patron americano ha rilasciato oggi una lunga intervista al sito ufficiale dei giallorossi.

L’Italia è stata uno dei paesi più colpiti al mondo in termini di vittime da Covid-19. Questo è molto triste visto da lontano. Penso siano stato fatti errori significativi nel modo in cui non sono state protette le persone più a rischio“.

Ma relativamente al periodo di lockdown dei mesi scorsi, proprietario si è detto contento di come tutto lo staff e i dipendenti del suo club hanno agito.

I giocatori sono stati un motivo di orgoglio per il Club e hanno dimostrato di che pasta sono fatti. Ho visto che alcuni calciatori di altre squadre sono tornati nei propri paesi di origine, ma i nostri sono rimasti a Roma. Sono stato contento di come il management della Roma ha reagito alla crisi. Da Guido (Fienga, l’Amministratore Delegato, ndr) in giù,è stato fatto un passo avanti nel momento del bisogno

Poi ha toccato i temi economici, senza nascondere quanto l’impatto della pandemia sia stato disastroso per le casse della società.

Il Covid ha avuto un impatto finanziario significativo sul mondo del calcio e, certamente, sulla Roma. Mi sento di dire che ha persino influenzato il nostro mercato di gennaio, poiché certi accordi non sono avvenuti per questo motivo. Sì, siamo stati gravemente colpiti, ma stiamo parlando dell’impatto finanziario che il Covid-19 ha avuto sul calcio. Migliaia di persone in tutto il mondo hanno subito una perdita molto più grave, quella dei propri cari. Questa è la vera tragedia del Covid-19, non la perdita di denaro nel calcio

Entrando nel merito delle voci sul futuro del club, Pallotta ha risposto che da anni sente speculazioni di ogni tipo molte delle quali, sostiene, basate su notizie “inventate da persone che lavorano al di fuori del club o altre ancora spinte da chi è lontano dalla Roma“. Poi aggiunge:

Personalmente sento di avere due responsabilità principali: fare ciò che è meglio per la Roma e anche fare ciò che è meglio per il gruppo di investitori e gli azionisti“.

Chiosa finale con un messaggio per i tifosi, nel quale si augura di tornare a vincere.

Voglio solo ringraziare la maggior parte dei tifosi per aver continuato a supportarci e, qualunque cosa accada, continuerò a fare il possibile per l’AS Roma. Adoro la Roma, il club e la sua gente. Non vedo l’ora di vederci di nuovo vincere“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile supera Signori al 2° posto all time

Ultimo commento: "Prendere Piola la vedo dura ... "
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Ho avuto la fortuna di conoscerlo, parlarci per ore ed era prorprio come viene descritto da tutti. Ho ancora la sua maglia originale: quella con il 9,..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il suo dito che esce fuori dalla nebbia al derby. Non si vedeva nulla ma la palla era dentro la rete! E segna sempre lui!"
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Fascetti una persona indimenticabile, grazie"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."

Altro da Oltre la Lazio