Resta in contatto

Oltre la Lazio

Gasperini, il Valencia non ci sta: si aspetta che la UEFA apra un’indagine

Gasperini accusato dal Valencia: "Aveva i sintomi del Covid e non ha avvisato"

Gasperini, allenatore dell’Atalanta, nei giorni scorsi ha raccontato di aver avuto i sintomi del Coronavirus durante la trasferta di Champions

Nonostante la presa di posizione dell’Atalanta, che ha confermato di aver rispettato ogni protocollo di sicurezza, il Valencia non vuole chiudere il caso Gasperini.

Secondo il quotidiano ‘Marca’, il club spagnolo attende – e spera – che la UEFA e le autorità italiane possano prendere una dura presa di posizione nei confronti dell’allenatore della Dea. Alla luce delle sue dichiarazioni, il Valencia crede che ci siano i margini affinché venga aperta un’indagine.

15 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
15 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Fanno bene

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Squalificatelo a vita

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ma se così stupido

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Deve intervenire la magistratura e se colpevole deve pagare per tentata strage!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Me lo auguro di vero cuore, lui che si è sempre ritenuto un allenatore “corretto”! 😠

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Gasperí, si te pija tu moje…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Parla troppo sto scemo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

dove sono le Iene?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Adesso nessuno dice niente?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

ANTI SPORTIVO

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Rompeteie le antiche a sto essere indegno

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Va arrestato, sto pazzo criminale

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Giusto, non deve essere messo tutto a tacere!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Com’era? Menomale che è successo al nord? Se succedeva a Romano Napoli sarebbe stata una strage?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

La terra ha bisogno di braccia, mandiamoci questi che dicono di aver contratto il virus senza avere avuto la polmonite.

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "da juventino ho adorato Beppe Signori......è uno dei pochi calciatori di cui ho la maglia autografata......oggi Signori non avrebbe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Sono della Lazio dalla nascita, anni 50, nel periodo di Chinaglia eravamo tifosi più di Chinaglia che della Lazio, è strano ma è cosi, nessuno ha..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Altro da Oltre la Lazio