Resta in contatto

News

Filippo Roma: “Lotito ci porta in tribunale? Vedremo come andrà a finire”

le iene

Dopo il servizio andato in onda ieri, Filippo Roma è intervenuto oggi a Radio Radio per spiegare la sua posizione dopo le polemiche dei giorni scorsi.

Filippo Roma è intervenuto oggi sulle frequenze di Radio Radio. Dopo le polemiche di questi giorni per il suo servizio per Le Iene andato in onda ieri sera, il giornalista ha voluto chiarire la sua posizione.

Lotito non ha voluto esercitare il diritto di replica, ma noi restiamo qui a disposizione. Capisco che dia fastidio a qualcuno il fatto che sono notoriamente tifoso giallorosso. Ma prima di tutto sono un giornalista e se ho una notizia, la racconto. Avrei fatto lo stesso se si fosse trattato della Roma. Altrimenti non potrei fare questo mestiere. A questo punto sarei contento se la Lazio vincesse lo scudetto: i tifosi sono arrabbiati con me e io me la sto facendo sotto. Almeno si calmerebbero un po’. E poi mio figlio è laziale.

Di Petrucchi, il mediatore, non abbiamo notizie: ho provato a contattarlo ma non mi ha risposto. A questo servizio ci lavoriamo da gennaio. La segnalazione mi è arrivata a dicembre. Le Iene però sono state ferme un mese e mezzo per il Covid. Secondo quello che sostiene Ruzzi, lui non ha parlato prima perché sperava che Lotito intervenisse e pagasse i 3 milioni e mezzo. E poi, siccome conosceva la causa civile tra la Pluriel e la Lazio, Ruzzi sperava di prendere i soldi dagli inglesi. Inoltre c’era la speranza che la carriera di Zarate si stabilizzasse. Ruzzi temeva che il calciatore ne risentisse dal punto di vista psicologico. Di certo non può dare lezioni di morale, visto che è venuto fuori solo quando ha capito che non avrebbe mai visto i soldi che reclama.

I tifosi possono anche pensarlo, ma non c’è un attacco congiunto per penalizzare la Lazio. Il nostro direttore non si è messo certo d’accordo con altri per mandare in onda il servizio.

Mediaset, peraltro, è inc*****a nera per la diffusione anticipata del servizio. Non lo abbiamo certo messo in giro noi. Non ci era mai successo nella storia del nostro programma,  infatti gli avvocati sono già al lavoro. Se Lotito ci porterà in tribunale, vedremo come andrà a finire. Noi abbiamo gli elementi per difenderci e il nostro ufficio legale ha studiato il servizio nel dettaglio”.

 

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Filippo Roma poraccio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ancora parla sto tizio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Bravo Filippo fajela paga’ a sto ladro da 4 soldi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Vedi di mandare in onda una trasmissione su buffi della tua amata Roma

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

rolex e stratagemmi bancari …

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ti daranno una medaglia o Ruzi ti ha promesso una percentuale?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ora ci aspettiamo uno scoop sulla vicenda dell’assegno da cento milioni dati dalla roma all’arbitro di roma .Dandy🐷🤮

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "da juventino ho adorato Beppe Signori......è uno dei pochi calciatori di cui ho la maglia autografata......oggi Signori non avrebbe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Sono della Lazio dalla nascita, anni 50, nel periodo di Chinaglia eravamo tifosi più di Chinaglia che della Lazio, è strano ma è cosi, nessuno ha..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Altro da News