Solo La Lazio
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Enrico Currò: “Credo che il campionato ripartirà. Più logico iniziare con i recuperi”

Enrico Currò a Radio Incontro Olympia ha espresso la sua opinione su quanto dovrebbe essere deciso nel vertice di stasera.

Enrico Currò, nota firma di Repubblica, è intervenuto ai microfoni di Radio Incontro Olympia. Il giornalista ha parlato di quanto ci si attende stasera dalla riunione tra Lega, FIGC e governo.

Queste le sue opinioni:

“Non mi aspetto una marcia indietro. Credo che il campionato ripartirà o almeno che oggi venga fornita la sospirata data di inizio campionato. A quanto mi risulta dovrebbe essere più il 20 che il 13 giungo. o al più il 16 come possibile data di compromesso”.

“I nodi da scogliere sono noti. Quello televisivo e quello della quarantena. Il primo è chiaro a tutti: i club vogliono i soldi, che molti hanno già speso prima di aver incassato. Il ministro vorrebbe, come segno di ripartenza vera, che si trasmettesse qualche partita in chiaro, come regalo ai tifosi. E questo è un punto importante visto che la legge in Italia  non lo consentirebbe”.

“Il secondo nodo invece dipende dal CTS, che ha sempre detto che in caso di contagio si dovrà fare la quarantena di gruppo e non penso faccia marcia indietro. Il campionato quindi partirà con la spada di Damocle. Al primo caso rischia di non finire”.

Iniziare con i recuperi  sarebbe più logico. Almeno le squadre avrebbero lo stesso numero di partite giocate se il campionato dovesse essere interrotto. La forzatura della classifica a tavolino, sarebbe meno grave, visto che nessuno vuole i play-off e i play-out”.

Proprio in merito ai quest’ultimo punto, l’idea di Currò è netta. E lancia anche un monito per la prossima stagione:

Penso che sarebbe stato molto meglio come hanno fatto in Francia. Avrebbero fatto bene ad aspettare che la situazione si normalizzasse e poi ripartire da zero. La verità è che questa stagione è già abbastanza compromessa, comunque vada a finire stasera. Ma è compromessa soprattutto la prossima, perché l’accelerazione produrrà un calendario estremamente compresso e ci sarà anche l’Europeo l’anno prossimo. Se il campionato partisse a ottobre, cosa non impossibile, cosa succederebbe? Basterebbe una nevicata per rendere difficile il completamento del calendario nei termini fissati. A questo punto io penso che l’idea dei play-off non sia tanto in testa alla FIGC per questa stagione, ma per la prossima. Con un campionato a porte chiuse per i primi mesi, non avrebbe più molto senso parlare di partite in casa o in trasferta. Si potrebbe allora fare un girone solo con 19 partite e poi si fanno play-off e play-out”.

“Io spero che da qui a ottobre, riguardo questo Coronavirus, qualcosina in più su terapie e vaccino si possa arrivare ad averlo. C’è anche una battaglia tra Uefa e Fifa per il calendario, in vista del mondiale del Qatar 2022. In ogni caso, il calcio in Italia è un industria importante, non possiamo far finta che non sia così. Ha un indotto pazzesco e la Serie A, che trascina tutto, deve ripartire per ragioni economiche. La data fatidica per me non è tanto oggi, quanto domani. Perché ci sarà la riunione in lega e lì ci sarà la battaglia vera. Teoricamente ci saranno le decisioni definitive dei club. Poi il consiglio federale ratificherà tutto. Successivamente, il 25 giungo la Uefa dirà cosa fare con le coppe. Le code in tribunale, in ogni caso, in un paese come l’Italia, secondo me sono già sicure”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Ad iniziare il terremoto degli addii in casa Lazio ci ha pensato Luis Alberto: lo...

Felipe Anderson lascia la Lazio e lo annuncia a sei giornate dalla fine del campionato,...

Lazio, l'esterno biancoceleste ha raggiunto un accordo col club biancoceleste per il prolungamento del suo...

Dal Network

Closing in vista con Orienta Capital Partners che acquisterà una quota superiore al 60% del...

  Gli USA pronti a ospitare le 32 squadre da tutto il mondo Nell’estate del...

È un Gian Piero Gasperini molto soddisfatto quello che analizza il successo scoppiettante della sua...

Altre notizie

Solo La Lazio