Resta in contatto

Approfondimenti

I 5 punti per cui il 26 maggio ha fatto la storia

La prima volta è nella storia, per sempre!

Il 26 maggio non sarà mai un giorno come gli altri per la città di Roma. Nel 2013, in un pomeriggio dall’aria prettamente estiva, allo stadio Olimpico è andata in scena la finale della Coppa Italia. È stata la partita perfetta. Per la Lazio.

Il piattone di Lulic, al minuto 71 della stracittadina, è diventato il gol più importante del derby della Capitale. Noi di SololaLazio.it abbiamo raccolto in cinque punti il perché questa vittoria ha fatto la storia…

1) Non ci sarà più un 26 maggio del 2013: potrà ricapitare nuovamente di affrontare la Roma in un torneo. Magari nuovamente in finale. Ma niente potrà cancellare quel trionfo. La prima volta non solo non si scorda mai, ma soprattutto è irripetibile. La prima volta è nella storia, per sempre.

2) Mai le due squadre della Capitale si erano affrontate in una sfida diretta con un trofeo nazionale in palio.
La vittoria dei biancocelesti resterà per sempre negli annali di calcio, ma anche nella testa dei tifosi giallorossi, soprattutto di quelli che “la Lazio non esiste”…

3) Totti e De Rossi, rispettivamente Capitano e “Capitan Futuro”, i simboli di quella Roma, che ora hanno lasciato il calcio, hanno perso il loro derby più importante, senza possibilità di rivincita da calciatori. Un conto sono i tre punti in palio, un altro è passare tra gli applausi dei rivali storici per andare a prendere la medaglia d’argento.

4) La finale è stata giocata e vinta nello stadio di Roma, diviso tra tifosi biancocelesti e giallorossi.
Tutto insomma è accaduto nello stadio e nella città delle due squadre. In un Olimpico teso, ansioso, e festante (a metà, ovviamente) la Lazio ha alzato il trofeo più importante di sempre a livello sentimentale. In generale, vincere un derby con una Coppa in palio è cosa rara.

5) Come sempre, la Roma si è preparata alla sfida pensando di aver già vinto. Ma alla fine a fare festa è stata la gente biancoceleste: così c’è più gusto. Buon anniversario, laziali!

 

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

😂😂😂grande lazie

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Gobba n faggia lulicce seddanduno. Pagliacci.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

…te piace il panorama??????????????????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Cari laziali vi consiglio una buona lettura la vostra biografia i miserabili di Victor Hugo sempre se sapete leggere

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Che bottaaaaa!!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Coppa in faccia lulic 71 nun ve passa piu

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Quel giorno io c’ero che goduria.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
10 mesi fa

Sono aperti solo per i clandestini

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da Approfondimenti