Resta in contatto

News

Lippi furioso: “Questo è un presente vomitevole, il calcio deve ripartire”

Lippi furioso: "Questo è un presente vomitevole, il calcio deve ripartire"

L’ex ct della Nazionale Italiana, Marcello Lippi, attacca duramente la situazione di stallo in cui versa la Serie A ai microfoni di Radio Deejay

Un Marcello Lippi assolutamente in disaccordo con la situazione del calcio in Italia. L’ex ct azzurro, intervenuto quest’oggi ai microfoni di Radio Deejay, pretende che l’industria calcio venga trattata come tale e che dunque gli venga data la possibilità di ripartire.

“Il presente che stiamo vivendo è vomitevole, mi fa incazzare. Continuano a dirci che bisogna essere uniti, ma ognuno pensa ai cavoli suoi sia a livello politico che scientifico.

Nel 2020 sappiamo andare su Marte e non siamo capaci di trovare un vaccino per il virus.

Il calcio deve ripartire. Ci dicono da un sacco di tempo che dobbiamo convivere col virus e poi il calcio non può ripartire? Il virus ormai ha perso potenza, non è più come due mesi fa, adesso è gestibile in maniera diversa il problema, gli ospedali possono organizzarsi. Sul calcio esiste una demagogia impressionante. Ma può piacere o meno, ma il calcio professionistico è un’industria e va trattata come tale”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "da juventino ho adorato Beppe Signori......è uno dei pochi calciatori di cui ho la maglia autografata......oggi Signori non avrebbe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Sono della Lazio dalla nascita, anni 50, nel periodo di Chinaglia eravamo tifosi più di Chinaglia che della Lazio, è strano ma è cosi, nessuno ha..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Altro da News