Resta in contatto

News

14 maggio 2000, Marchegiani: “La svolta fu la sfida contro la Juve”

14 maggio 2000, Marchegiani: "La svolta fu la sfida contro la Juve"

L’ex portiere della Lazio vincitrice del secondo scudetto il 14 maggio 2000, Marchegiani, ricorda il rush finale che permise di esaudire il sogno

Ancora nuovi ricordi per quel 14 maggio 2000 dai protagonisti indiscussi di quell’impresa. Luca Marchegiani, intervistato in esclusiva da Il Tempo, ricorda il rush finale con la Juventus.

“Dopo vent’anni rimani la particolarità di aver raggiunto il traguardo storico in un modo così anomalo. Ci rendemmo conto fin da subito di aver fatto qualcosa di eccezionale, anche per la fatica dovuta a una rimonta che per molti era impossibile. Capimmo di avere delle chance battendo la Juve in trasferta con il gol di Simeone nello scontro diretto”.

Secondo l’ex portiere biancoceleste oltre allo scontro diretto, anche lo scudetto sfumato nella stagione precedente diede a quel gruppo la consapevolezza e la maturità necessaria per esaudire il sogno scudetto.

Un confronto con la attuale Lazio Marchegiani sostiene che sia difficile.

“La differenza fondamentale è che lì c’erano 8 o 10 campioni assoluti, questa squadra invece è diventata forte. Nessuno è arrivato con le credenziali dei campioni del 2000.

Simone mi ha sorpreso, non mi aspettavo diventasse così bravo. Lui e Eriksson sono due allenatori molto diversi ma hanno in comune di far rendere al massimo i giocatori a disposizione. La speranza è che si possa ripartire. Non si possono azzerare i valori di una stagione che fino alla fine di febbraio aveva detto tanto”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Il libero e capitano della Lazio del primo scudetto

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Altro da News