Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Lotito a Repubblica: “Io lotto per un sistema”. E sfida la Juve in partita secca per lo scudetto

Su Repubblica oggi un’intervista a Claudio Lotito in vista della ripresa della Serie A. La sfida alla Juve: “Scudetto in una partita unica“.

La Repubblica oggi pubblica nelle pagine sportive un’intervista al patron della Lazio, Claudio Lotito. Tra i presidenti di Serie A che maggiormente si è esposto per far riprendere il campionato a tutti i costi, il numero 1 biancoceleste ha lanciato in maniera provocatoria anche la sfida alla Juventus per lo scudetto.

“Non tutti lavorano nell’interesse del sistema”. Esordisce così Lotito, sostenendo che “Io ragiono di sistema, altri no. Avrei la convenienza a non giocare: risparmio quattro mesi di stipendio e sono già in Champions”.

Le sue parole definiscono in maniera chiara e netta la posizione che in queste settimane ha sempre sostenuto, riguardo i rischi che corre il sistema calcio in caso di mancata ripresa.

“Si rischia di mandare a gambe all’aria tutto. Alcune società stanno preparando un documento condiviso per mettere a nudo i rischi effettivi che corrono”.

Sull’organizzazione del centro sportivo di Formello ha elencato tutte le misure adottate.

“Mi chiamano Lotito il virologo, lo scienziato, ma alla Lazio ho una struttura eccellente. Ho già tamponi e test. E ho fatto avere le mascherine anche a qualche presidente. A Formello ho il cardiologo, l’internista, l’otorino e l’urologo. Sono in grado di fare la sanificazione anche subito, la mia azienda lavora negli ospedali”.

Sfida alla Juventus

Oggi sono a un punto dalla Juventus – ha detto Lotito, rispondendo alla domanda sulla lotta scudetto, con ipotesi Play- off – e solo per Juve-Inter, che… vabbé, l’avete vista. Ma all’andata ho vinto 3-1 e anche in Supercoppa l’ho battuta 3-1. E dovevamo ancora giocare il ritorno. Per equità, una squadra come l’Inter, che ha 8 punti meno di noi, o l’Atalanta, che ne ha 14 in meno, mi dica lei se devono essere coinvolte”.

Poi, la provocazione: “Accetterebbe una partita secca? Sarebbe più giusto?”

“Questo sì, lo accetterei. Ma non mi sono mai posto il problema”. 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "60anni,ancora problemi di vita da risolvere ma ogni volta che torno ai tempi di Beppe Signori mi commuovo e la testa si riempie di ricordi strepitosi..."

Immobile da record: staccato Signori nella Top 10 dei marcatori di Serie A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News