Resta in contatto

News

Parolo: “Il nuovo decreto penalizza il calcio. Forse qualcuno non vuole che si riprenda più”

Parolo per il Tg2 Italia: "Il gruppo è la vera grande forza della Lazio"

Il centrocampista della Lazio, Marco Parolo, è intervenuto ai microfoni ufficiali del club.

Uno dei leader dello spogliatoio è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio per parlare della ripresa del campionato.

“Vedendo l’apertura che c’è stata per gli allenamenti individuali, non capisco come mai noi calciatori non possiamo andare sul campo ad allenarci, visto che parliamo di un centro sportivo e non di un luogo piccolo o chiuso. Se dal 18 maggio c’è questa famosa apertura per gli allenamenti di gruppo, non capisco perché, seppur rispettando tutte le normative e le distanze, non possiamo allenarci sul nostro campo. La categoria calciatori è stata penalizzata dal nuovo decreto.  Ci domandiamo: perché dobbiamo andare a correre al parco, rispettando la distanza di due metri, e non possiamo farlo nel nostro centro sportivo?

Formello ha sei campi da calcio e ci sono dodici ore di luce al giorno per potersi allenare ben distanziati tra di noi e in orari diversi. Inoltre andando al parco c’è anche il serio rischio di farsi male visto il terreno poco piacevole. Ovviamente parlo di ricominciare in totale sicurezza e non in gruppo.

Dico solo che questo nuovo decreto penalizza il mondo del calcio. Forse, mi viene da pensare, è stato fatto ad hoc perché magari qualcuno non vuole riprendere il campionato. Rischio molto di più ad andare al parco, incontrando gente piuttosto che allenarmi in un centro sportivo tutto dedicato a noi.

Ci deve essere rispetto per tutti gli sportivi ed è giusto che ci sia anche per noi calciatori. Non parlo dell’inizio del campionato, questo non spetta a me dirlo, parlo solo di allenamenti”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Altro da News