Resta in contatto

News

Lazio, La Repubblica: “Inzaghi modello Sarri, ma Lotito è preoccupato”

Corriere dello Sport, scatta il countdown della Lazio

Lazio, alcuni collaboratori di Inzaghi sono di scuola sarriana: i numeri aiutano a capire le chiavi del gioco biancoceleste

“Lazio corta e aggressiva. Inzaghi modello Sarri, ma Lotito è preoccupato”.

Titola così La Repubblica, che identifica tre chiavi del gioco biancoceleste: la capacità di andare in pressione con i tempi giusti, di fraseggiare con scambi rapidi e il coraggio di impostare la manovra sempre dal basso. In fase di possesso la Lazio ha un baricentro medio pari a 54,77 metri, mentre senza palla è di 46,4 metri. E se Strakosha ha la porta meno battuta di tutto il campionato (23 gol subiti), il merito è del sacrificio generale anche degli attaccanti, che sono i primi a tornare. Il loro lavoro permette così alla Lazio di difendersi in meno di 30 metri (28,5 m la lunghezza media), chiudendo ogni linea di passaggio. E anche quando attacca la squadra è molto corta (27,3 m), grazie ai tre centrali che si alzano per partecipare alla manovra.

Principi su cui Inzaghi, insieme ai collaboratori Cecchi e Farris (di scuola sarriana), batte e insiste giorno dopo giorno. I risultati gli stavano dando ragione prima dello stop forzato per il Coronavirus. “Eravamo in una condizione eccezionale, fisica, mentale e di gruppo siamo stati bloccati”, ha detto Lotito, che poi al TGRLazio ha ammesso le sue preoccupazioni: “Ciò ha portato a un decadimento di concentrazione e atletico”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Velletrani Paolo
Velletrani Paolo
9 mesi fa

È vero,però vale anche per le altre squadre,nel caso si ricominciasse sarà un’incognita anche perché si giocherebbero 2 partite a settimana con giocatori atleticamente non pronti a sostenere questo sforzo.Tifo Lazio ,ma avendo ha Juventus una panchina molto lunga ,potrebbe essere favorita .Forza Lazio sempre.

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Altro da News