Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Lazio, Marchegiani: “Lotito mi corteggiò, ma gli dissi di no”

14 maggio 2000, Marchegiani: "La svolta fu la sfida contro la Juve"

Luca Marchegiani ha rilasciato un’intervista in esclusiva al Corriere dello Sport.

L’ex portiere biancoceleste ha parlato a 360° della sua vecchia squadra, raccontando qualche aneddoto interessante e incensando il lavoro di Simone Inzaghi.

“Questa Lazio è molto vicino a quello che fu il Napoli di Sarri. Giocano un calcio molto simile, si divertono, e non hanno l’obbligo di vincere a tutti i costi. Non si lasciano travolgere dalle pressione, anzi la sfruttano a loro vantaggio. Inzaghi ha il controllo totale della squadra in ogni aspetto, in campo e fuori dal campo. Non ho trovato un solo difetto nel suo lavoro in questi anni.

Il giorno dello scudetto resterà indimenticabile per come è avvenuto. Porterò sempre con me il ricordo dello stadio pieno e poi dopo la fine di Perugia-Juventus tutti i tifosi sul prato. Un’immagine meravigliosa. Spesso si è paragonato la squadra di Maestrelli a quella di Eriksson. Due rose molto forti, ma diverse tra loro. Come spirito di squadra ci avrebbero battuto in una gara secca, ma come qualità di rosa no.

Strakosha è un portiere molto forte è ancora giovane e deve crescere tanto soprattutto nelle uscite. Stiamo parlando di un grande portiere che migliorerà ancora tanto nel tempo. Io alla Lazio? Lotito mi corteggiò molto, ma gli dissi di no. Avevo appena iniziato il ruolo di opinionista a Sky e mi divertivo. Non sono pentito della scelta che ho fatto”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Beppe gol Il mio idolo…. Mi ha fatto impazzire Lo porterò sempre nel mio ❤️"

Immobile da record: staccato Signori nella Top 10 dei marcatori di Serie A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News