Resta in contatto

News

Lazio senti Stam: “Può vincere lo scudetto ed è merito di Inzaghi”

Lazio senti Stam: "Può vincere lo scudetto ed è merito di Inzaghi"

Jaap Stam torna a parlare della Serie A, della Lazio e delle sue esperienze in Italia da giocatore nell’intervista esclusiva della Gazzetta dello Sport

“L’Italia è nel mio cuore”, a parlare è il gigante Jaap Stam nell’intervista esclusiva della Gazzetta dello Sport. L’ex difensore della Lazio e del Milan si racconta alla rosea tra le esperienze passate in Italia, del futuro e dei biancocelesti in lotta per lo scudetto.

“Non mi sorprende che la Lazio stia lottando per lo scudetto. Sono anni che lavorano bene. Quando lasciai la Lazio nel 2004 c’erano molti problemi societari, adesso è un’altra storia. Inzaghi mi ha impressionato, con lui tutti rendono al top. Se la squadra rende così bene è solo merito suo”.

Tra i giocatori a disposizione del mister, secondo Stam, spiccano sicuramente il Leone Acerbi e Magic Luis. Il difensore biancoceleste secondo l’olandese, è un vero e proprio valore aggiunto alla Lazio. Mentre Luis Alberto è un talento che avrebbe potuto giocare nel suo Manchester United.

Infine il ricordo più bello in Italia?

“La Coppa Italia vinta nel 2004 è il mio ricordo più bello!”

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Mitico un grande….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Che giocatore un Caterpillar.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Avercelo mo. grande stam

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Sei stato un grande gigante

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

Grande stam

Commento da Facebook
Commento da Facebook
9 mesi fa

No questo personaggio la Lazio non la deve proprio nominare. Non dimentichiamo quello che disse.” A mia moglie non posso dare le azioni per andare a fare la spesa”. Indegno omuncolo.

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile affonda anche il Sassuolo. Girone d’andata chiuso a quota 13

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News