Resta in contatto

Settore giovanile

Menichini: “Eravamo in un grande momento, attendiamo la decisione sul futuro del campionato”

Lazio Primavera, i nerazzurri trionfano al Mirko Fersini

Leonardo Menichini, allenatore della Primavera biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel.

Le parole di Menichini sulla situazione del campionato Primavera.

“Vivo questo momento a livello personale come tutti, sono a casa con tutta la mia famiglia. Non sono abituato ma è bello riscoprire vecchi valori. I ragazzi si stanno allenando da casa, gli abbiamo dato un programma che seguono quotidianamente per mantenere una discreta condizione fisica ed aerobica. Siamo in attesa della decisione della Lega per capire il destino del nostro campionato, noi dovremmo recuperare 4 partite. I nostri stranieri sono tornati a casa, compresi alcuni ragazzi italiani che abitavano al Centro Sportivo.

Quelli che torneranno da fuori Italia dovranno fare la quarantena, non sarà facile riprendere il campionato. In caso di ripresa andrà fatto un minimo di ritiro per ritrovare la forma migliore. I ragazzi sono spiazzati, il loro stato d’animo non è dei migliori, anche loro avrebbero voluto continuare la propria vita, come tutti d’altronde. Eravamo in buon momento, con i nuovi che si stavano inserendo bene. Nelle ultime 4 trasferte avevamo fatto 10 punti, segno di una crescita importante della squadra che dopo un inizio difficile dovuto al cambio di categoria è cresciuta.

Anche l’autostima della squadra era migliorata. Avevamo sistemato la difesa con il nuovo modulo e portato più calciatori al gol. Vedremo se la stagione proseguirà, in caso di stop andrebbe un po’ ricostruita la rosa in base alle regole del nostro campionato e all’ormai scontata partecipazione alla prossima Youth League”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "da juventino ho adorato Beppe Signori......è uno dei pochi calciatori di cui ho la maglia autografata......oggi Signori non avrebbe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Sono della Lazio dalla nascita, anni 50, nel periodo di Chinaglia eravamo tifosi più di Chinaglia che della Lazio, è strano ma è cosi, nessuno ha..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Altro da Settore giovanile