Resta in contatto

Oltre la Lazio

Il Tempo, Pellegrini: “Stupito da quanto successo in altre squadre. Noi calciatori vogliamo ricominciare”

Sulle colonne del quotidiano Il Tempo, l’opinione del calciatore della Roma Lorenzo Pellegrini sul comportamento di alcuni colleghi.

Il centrocampista della Roma, Lorenzo Pellegrini, è stato intervistato dal quotidiano Il Tempo. Nelle sue dichiarazioni si è detto stupito del comportamento di alcuni colleghi di altre squadre.

Sono rimasto piuttosto stupito di quello che è successo in altre squadre. Noi ne abbiamo parlato tra compagni, tramite una video-chiamata di gruppo. Tutti si sono messi a disposizione per fare quello che la società ci ha chiesto, cioè di rimanere a casa senza fare grossi spostamenti. Lo trovo rispettoso nei confronti del club e per tutti gli italiani rinchiusi dentro le loro abitazioni”.

Nella stessa intervista il calciatore giallorosso ha anche detto la sua sulla possibilità di riprendere o meno il campionato. Secondo lui non ci sono dubbi: bisogna ricominciare.

“Penso che  la salute e la sicurezza siano le cose più importanti. Giusto fermarci, ma ritengo anche che noi giocatori dobbiamo essere disposti a ricominciare quando le cose saranno rimesse in sicurezza. Dobbiamo dare la nostra autorizzazione a far ripartire il campionato. E tra i colleghi ho avuto modo di capire che l’intenzione sia proprio questa. Abbiamo voglia di giocare. Credo che se tornassero le partite potremo tenere un po’ di compagnia alle persone costrette a casa in un momento così difficile. Sarebbe una piccola buona notizia”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile supera Signori al 2° posto all time

Ultimo commento: "Prendere Piola la vedo dura ... "
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Ho avuto la fortuna di conoscerlo, parlarci per ore ed era prorprio come viene descritto da tutti. Ho ancora la sua maglia originale: quella con il 9,..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il suo dito che esce fuori dalla nebbia al derby. Non si vedeva nulla ma la palla era dentro la rete! E segna sempre lui!"
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Fascetti una persona indimenticabile, grazie"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."

Altro da Oltre la Lazio