Resta in contatto

News

Ripresa allenamenti, duro attacco di Marcello Chirico alla Lazio

Il giornalista di dichiarata fede juventina Marcello Chirico ha duramente attaccato la Lazio in un lungo editoriale pubblicato su un sito bianconero.

Sul sito ilbianconero.com è stato pubblicato un editoriale di Marcello Chirico, che attacca duramente la Lazio. Il giornalista, di dichiarata fede juventina, critica con parole forti le intenzioni della società biancoceleste, che starebbe facendo di tutto perché si riprendano gli allenamenti quanto prima e si porti a termine il campionato.

Questo il pezzo, riportato integralmente:

Pressing. Ovvero, azione insistente & pressante. Un termine parecchio utilizzato nel calcio, e di cui ultimamente si sta facendo un grande uso anche fuori dal campo. In particolare, in zona Capitale. Dove c’è chi non sembra prendere in considerazione l’ipotesi che il campionato non ricominci più. Non è improbabile, ma una possibilità concreta. Allo stato dell’arte sanitario del Paese, l’unica percorribile. A Roma non ne sono però del tutto convinti, e vanno appunto di pressing affinché la Serie A riprenda il prima possibile, onde evitare il fallimento. Scenario evocato pure ieri da Arturo Diaconale, il quale ha ribadito di parlare a titolo personale, da tifoso, ma resta pur sempre l’ottimo capo della comunicazione della SS Lazio. E ultimamente non sta affatto lesinando interventi sul tema campionato. Sarà una pura coincidenza, però non l’ho mai visto così attivo e loquace come in questi ultimi mesi. E sempre sullo stesso argomento. Il campionato deve ricominciare, lo scudetto va assegnato, e – ovviamente – gli allenamenti ripresi quanto prima. Tanto “Il Coronavirus, presto o tardi, passerà”. I suoi interventi, su radio e social, sono tutti di questo tenore. E non penso di sbagliarmi se credo che Lotito li condivida. Il punto sta proprio lì, in quel “presto o tardi”. Tutti ci auguriamo il ritorno alla normalità il più presto possibile, uscendo così dall’incubo in cui ci siamo trovati catapultati, però i dati snocciolati quotidianamente dalla Protezione Civile sembrano propendere più per il “tardi”. E se così sarà, bye bye campionato. Ci si rivede ad agosto, forse. Un finale di partita del tutto escluso in casa Lazio. “Il campionato va terminato, evitando ulteriori disastri”. Bisogna fare insomma di tutto per farlo ripartire.

Cominciando dalla ripresa degli allenamenti, perché i calciatori sono più al sicuro e tutelati in un centro sportivo sanificato piuttosto che a casa propria. E se alcune squadre potrebbero non avere subito a disposizione tutti i propri giocatori, causa quarantene varie, pazienza, ne va della responsabilità dei singoli club. Tradotto: avevano solo da non lasciarli partire. Chi rimane indietro, non lo si aspetta. La Lazio ha fretta di giocarlo e vincerlo questo campionato indifferibile. Questa stagione, pare di capire, sarà regolare solo se la si porterà a termine e vincerà la Lazio. In caso contrario, sarà la fine dell’azienda calcio Italia. La Lazio è meritatamente 2° nella temporanea classifica della Serie A, resta ultima in quella del buonsenso. E non per colpa di Simone Inzaghi e i suoi ragazzi.

52 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

52 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News