Solo La Lazio
Sito appartenente al Network

Juve, Agnelli: “Eresia non pensare a Guardiola”

Coronavirus, la mamma di Guardiola ha perso la battaglia contro il virus

Il presidente della Juventus Andrea Agnelli ha parlato oggi in radio di lotta scudetto, di Guardiola e del futuro dei bianconeri.

Oggi sulle frequenze di Radio24, durante la trasmissione Tutti Convocati, è intervenuto in diretta il presidente della Juventus, Andrea Agnelli. Il numero 1 bianconero ha parlato della lotta scudetto con Inter e Lazio e ha fatto un riferimento alle voci su Guardiola per la panchina della Vecchia Signora.

Sulla possibilità che la sfida con l’Inter si giochi in uno Stadium a porte chiuse per via dell’emergenza Coronavirus:

“Dispiace per l’evento in sé e per lo spettacolo del campionato. Tutti però dobbiamo avere come priorità la tutela della salute pubblica. L’ordinanza del Piemonte vige fino a sabato, quindi ad oggi la partita si svolgerebbe con il pubblico. Quello che ribadisco, però, è la posizione della società: la prima cosa è tutelare le persone”.

Tra le avversarie per il titolo, la Lazio è temibile perché spensierata e senza obblighi.

“La loro spensieratezza è da temere, non hanno l’obbligo di vincere. Se questa spensieratezza riescono a traghettarla a marzo-aprile, può essere il loro vantaggio. L’Inter questa spensieratezza non ce l’ha perché con Conte c’è un obbligo”.

“Conosco Simone Inzaghi e suo fratello da trent’anni. Mi piacciono, sono due ragazzi per bene, con la Lazio Simone sta facendo un grandissimo lavoro”.

Nelle ultime settimane hanno cominciato a circolare delle voci sul futuro della panchina della Juventus. Sarri non sembra così sicuro della conferma e il nome di Pep Guardiola si fa sempre più insistente. E Agnelli non getta affatto acqua sul fuoco in questo senso, anche se il lavoro del tecnico toscano per ora lo convince a pieno.

“Nel nostro giudizio il modello tecnico di Sarri era la modalità giusta per garantire un successo. Volevamo Sarri e lo abbiamo preso. Chiaramente è un’eresia dire che nessuno pensi a Guardiola. Però in questo momento della sua vita è estremamente felice dove è. Noi adesso siamo molto contenti di Sarri. L’impostazione è per i tre anni, la forza di un’idea è nella prosecuzione del tempo, la priorità è proprio questa”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Lazio, Simeone

La Juventus pensa a Diego Simeone per sostituire Allegri in panchina dall’anno prossimo. A riportare...

La decisione sul futuro di Felipe Anderson sembra sempre più vicina ...
Bayern Monaco, a fine stagione sarà addio tra Thomas Tuchel e il club bavarese. Il...

Dal Network

È un Gian Piero Gasperini molto soddisfatto quello che analizza il successo scoppiettante della sua...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Zvonimir Boban, ex “Head of Football” presso l’UEFA, ha annunciato le sue dimissioni irrevocabili...

Solo La Lazio