Resta in contatto

News

Genoa – Lazio, Inzaghi: “Acerbi si è allenato, valuteremo domani”

Genoa - Lazio, segui la conferenza stampa di Inzaghi insieme a noi

La conferenza stampa alla vigilia di Genoa – Lazio del mister piacentino ha sciolto anche i dubbi relativi alle condizioni di Acerbi

È iniziata alle 14.30 la conferenza stampa di Simone Inzaghi alla vigilia di Genoa – Lazio.

Cosa vi ha aggiunto la vittoria contro l’inter?

Penso che sia stata un’ottima partita da squadra matura perchè non è semplice restare lucidi quando si subisce un gol a pochissimo dall’intervallo. Siamo stati lucidi e abbiamo vinto meritatamente.

Serve più umiltà o sfrontatezza?

Bisogna sempre essere umili perchè bisogna affrontare tantissime partite. Contemporanemanete però c’è anche la consapevolezza di aver fatto e di continuare a fare molto bene.

Il Genoa di Nicola lotta per la salvezza e in casa Lazio c’è Acerbi acciaccato. Cosa ne pensi?

Sarà una partita difficile contro una squadra che ha conquistato 8 punti negli ultimi 4 scontri. Ha un ottimo allenatore che ha dato un’ottima preparazione alla squadra. Lo scorso anno andammo con molte problematiche di formazione e alla fine non andò bene. Per quanto riguardano i convocati mancano Lulic e Luiz Felipe. Acerbi ha avuto un problema giovedì, stamattina ha fatto un buon allenamento. Domani valuteremo se potrà giocare o meno.

Correa?

Correa sta molto bene, domenica con l’Inter ci ha aiutato molto e ha seguito perfettamente le mie richieste. Devo ancora decidere se far scendere titolare Caicedo oppure Correa. Stamattina ho provato Caicedo – Immobile ma l’argentino e Felipe hanno le stesso possibilità di giocare da titolari al momento.

Scherzare sul sogno scudetto può aiutare?

Non lo so, ma so con certezza qual è il nostro obiettivo. Sappiamo che dalla quinta, cioè la Roma, abbiamo 17 punti che con la differenza reti sono 18. Veniamo da quindici vittorie e 3 pareggi e quindi siamo in un ottimo momento ma ora non possiamo guardare altrove se non alla nostra crescita. Mancano ancora troppe partite. Da aprile inoltrato potremo fare altre considerazioni.

Non è ancora certo l’impiego di Acerbi?

Ha avuto un indolenzimento giovedì ed è normale che non avendo mai saltato una partita, vogliamo essere molto prudenti. Oggi si è allenato, ieri no. Farò le mie valutazioni insieme a Francesco e allo staff medico. Acerbi sicuramente non si tirerà indietro.

Marusic o Lazzari?

Io partirei dal presupposto che Marusic e Lazzari stanno facendo benissimo ed è normale che l’assenza di Lulic pesi moltissimo. L’aspetto primario sono gli allenamenti, domani scioglierò questo dubbio tra Lazzari e Marusic ma vorrei averne tanti di dubbi così.

Si può crescere ancora?

La Lazio ha avuto un rendimento altissimo e abbiamo ricevuto consensi. I miei ragazzi sono stati esaltati ma rimaniamo con i piedi per terra sapendo che tutti guardano ciò che stiamo facendo.

Quanto bisogna lavorare ancora per mantenere questa mentalità vincente?

Dovremo mantenere alta la nostra concentrazione sapendo che il campionato non regala nulla. Domani avremo molti tifosi con noi che ci aiuteranno a fare una grande gara.

Oltre alla striscia negativa al Marassi, quali sono le ostilità della partita di domani?

Dovremo mantenere la concentrazione perchè il Genoa sta bene. Hanno ottimi giocatori con 5 attaccanti molto forti che possono creare improvvisamente pericoli.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Altro da News