Resta in contatto

News

Libertà, giornale di Piacenza: “Simone Inzaghi ha già vinto”

"L'Inzaghi pensiero" diventa argomento della Dubai Int. Sports Conference

di Marco Patucchi (Repubblica)

Una lettera dedicata da un tifoso “speciale” della Lazio ad un piacentino Doc come Simone Inzaghi. Sulle colonne di Libertà il giornale della città.

La lettera di un tifoso “speciale” laziale ad Inzaghi.

Sgombero subito il campo dai sogni: la Lazio difficilmente vincerà lo scudetto. Non lo dico per scaramanzia (o, magari, un po’ anche sì), ma perché certi miracoli, qui alle nostre latitudini calcistiche, ormai non si vedono più da tempo immemore. L’ultimo lo ha fatto il Verona di Bagnoli (era il 1985, un’era glaciale fa), visto che il Napoli di Maradona, la Sampdoria di Vialli e Mancini, la Lazio di Cragnotti o la Roma di Batistuta, tutto erano meno che squadre miracolose. Ma lo scudetto Simone Inzaghi lo ha già vinto domenica sera: sono un tifoso della Lazio da sempre (“di padre in figlio” dice uno dei nostri mantra) e, per la prima volta dopo tantissimi anni, all’Olimpico mi sono sentito di nuovo a casa. Non tanto per quei sessantamila “fiati tutti a respirà” (chi conosce i nostri inni, sa di cosa parlo), ma per la sensazione di aver ritrovato la vera lazialità.

“Seconda giovinezza” c’era scritto su un gigantesco striscione in Tribuna Tevere: ecco, Simone Inzaghi ci sta regalando una seconda giovinezza, cancellando anni e anni di polemiche tra tifosi e società, tra gli stessi tifosi mai così divisi, un rumore di sottofondo dal quale emergevano solo le scellerate voci di quella parte degli ultras che ha sfregiato con beceri exploit fascisti e razzisti, una storia popolare e sportiva lunga 120 anni. Ecco, Simone lo scudetto l’ha già vinto restituendo alla Lazio la sua vera immagine. E al popolo laziale la sua vera anima. Non è un caso che sia stato proprio lui: sono più di vent’anni che indossa la maglia biancoceleste.

E’ arrivato da giocatore nel 1999 e la Lazio era evidentemente nel suo destino, avendo segnato proprio contro di noi il primo gol in serie A con la maglia del Piacenza. Questa “fedeltà”, praticata giorno dopo giorno senza mai sbandierarla, con la discrezione che ci distingue dall’altra metà calcistica della capitale, lo ha davvero reso uno di noi. Uno della grande famiglia laziale. Come lo era Tommaso Maestrelli (“lassù c’è er maestro che ce sta a guardà”, per tornare alle parole degli inni), l’allenatore del primo miracolo, lo scudetto del 1974 che ogni vero laziale (anche chi non c’era e gli è stato solo tramandato) chiama ancora “lo” scudetto e non lo scambierebbe mai con quello, comunque meraviglioso, del 2000.

C’è una scena che mi emoziona ogni domenica pomeriggio all’Olimpico: terminata la partita, uno sciame di bambini (e bambine) vola in campo inseguendo il pallone e gioca una spensierata “partitella” fatta di caotici dribbling e tiri nella gigantesca porta vuota sotto la Curva Nord. Sono i figli dei giocatori, e c’è anche il più piccolo di Inzaghi. Per chi ha la mia età, davanti agli occhi tornano le immagini dei gemelli Maestrelli che all’Olimpico o al campo di allenamento sgambettavano tra Chinaglia, Re Cecconi e Pulici. La nostra prima giovinezza.

45 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
45 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Piango di felicita’ 💙💙💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Questi sono i veri Laziali che mi piacciono tanto ,la Lazio non si critica si Ama punto 💙💙🦅💙💙💙forza Lazio 💙💙💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Madonna mia so ricicicciati fori tutti i topi burini laziali

Laura
Laura
1 anno fa

Parole stupende. Simone resterà per sempre uno di noi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grande

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

La Lazio è questa…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Bellissima lettera 👏🏽👏🏽💙💙💙🦅

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

👏👏👏👏complimenti per questa meravigliosa lettura mi hai fatto venire i brividi….Avanti Lazio❤

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Molto bella

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Bellissima lettera! Tutto assolutamente vero!!!! Avanti Lazio!!!! Sempre e comunque!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

👏👏👏👏Bellissima lettera grazie fratello LAZIALE, mi ha fatto ricordare quei bei momenti, e adesso stiamo vivendo altri bei momenti!! Grazie Mister Inzaghi, grazie ragazzi! Sempre e per sempre FORZA LAZIOOOOOOO!!💙🦅💙🦅💙🦅💙🦅

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grazie della bella lettera

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

È tutto vero e comunque continuiamo a sognare.
Volevo una conferma , ma l’anno prima dello scudetto 74, l’ultima giornata era Napoli_Lazio e Roma _Juventus ?
Quest’anno si ripete se non sbaglio Napoli_Lazio e Juventus _Roma vi risulta?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Condivido in pieno

Dino
Dino
1 anno fa

Condivido in pieno questi sentimenti! (

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Non ha vinto nulla il campionato e lungo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Simone uno di noi uno di noooi grande

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Giustissimo! Allo stadio troppi pochi cori per lui.
Se dovesse andare via sarebbe un grandissimo peccato e ci accorgeremmo di quanto è importante

Giovanni gabva
Giovanni gabva
1 anno fa

Sono anche io tifoso laziale piacentino …grandi emozioni e grande gruppo e il merito e’di Simone .è vero Simone ha già stravinto

Tatiana
Tatiana
1 anno fa

Bellissime parole e condivido i sentimenti e pensieri espressi. Il nostro Mister è la vera anima di questa Lazio magnifica. Stiamo vivendo un sogno e a parte il finale tutto da scrivere, abbiamo già vinto..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Il bello deve ancora venire forza Lazio.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Lui si!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Belle parole mi hai riportato indietro nel tempo, anche se non ho mai dimenticato quei momenti parlo del 1 scudetto. Grazie a te e al mister Simone! 😀

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grazie di tutto 💙💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

…so di cosa parli…grazie!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Simone,uno di noi!!! 💙❤🦅🛡

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Uno di noi! 💙🦅

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Bellissima lettera💙💙💙💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Siamo fortunati ad avere un allenatore come Simone 🦅💙🙋🏻‍♀️😍 Fantastico (un tuo abbraccio lo vorrei anch’io)

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

IMMENSO SIMO GRAZIE PER LA FELICITÀ CHE CI STAI REGALANDO…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Il primo tifoso della Lazio è Simone Inzaghi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Abbiamo la fortuna di avere un grande tifoso alla guida della Lazio e al tempo stesso è un grande allenatore.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grz mister di tutto quelo che fai per la nostra lazio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grazie x queste bellissime parole, mi sono commossa, ho rivissuto la mia prima giovinezza. Ora xo, ne stiamo vivendo una nuova, bellissima, che ci sta facendo sognare. Avanti ragazzi, avanti Mister, grazie di tutto, grazie x quello che state facendo. Lazialenelsangue. 💙💙💙💙💙💙💙💙💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

grazie mister Simone Inzaghi

Francesco Rondinella
Francesco Rondinella
1 anno fa

Quando il tifo diventa poesia

Rosalba Santillo
Rosalba Santillo
1 anno fa

Lettera bellissima, chi l’ha scritta è da applaudire perché è riuscito ad interpretare il nostro pensiero, la NOSTRA LAZIALITA’ che va da Parte in Figlio. Io …LAZIALE da quattro generazioni.💙💙💙💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Sono completamente d’accordo. Inzaghi allenatore con la “A” maiuscola. Daje Lazio Daje ❤️

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Il nostro “Mister” sta dimostrando la sua bravura con i risultati della nostra squadra! Avanti cosi❤️

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Grazie, leggendo questa lettera mi hai fatto rivivere dei bellissimi momenti che pero’ sono sempre nella mia mente. FORZA LAZIO.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

E verissimo è una seconda giovinezza

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

E vero tutto si compie come tanto tempo fa vedere i figli dei calciatori in campo a giocare a pallone come i gemelli del nostro grandissimo Maestrelli che dopo la partita erono in campo a giocare a calcio questa figura non la scorderò mai e la tradizione si tramanda di padre in figlio dico solo a tutti i tifosi delle squadre prendete esempio da questi bambini che il calcio per loro e puro divertimento💬💙

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da News