Resta in contatto

News

L’ex nerazzurro Paganin: “Complimenti alla Lazio e ai suoi fuoriclasse”

De Canio sulla Lazio: "Inutile parlare dei rigori, si esaltasse la competenza"

La Lazio ha dominato nella sfida di ieri sera all’Olimpico contro l’Inter e a riconoscerlo è anche l’ex nerazzurro, Antonio Paganin

Una lectio magistralis quella che ieri sera la Lazio ha tenuto all’Olimpico. La classe nerazzurra non ha potuto far altro che cedere sotto la qualità tecnica e lo spirito di gruppo biancoceleste.

Una lezione di calcio riconosciuta anche da chi ha indossato in passato la maglia nerazzurra. L’ex calciatore Antonio Paganin è intervenuto quest’oggi ai microfoni di Tuttomercatoweb.com per commentare la sfida scudetto terminata in favore della squadra capitolina.

Di seguito le sue dichiarazioni:

“Complimenti alla Lazio. Ha una rosa sulla carta inferiore rispetto a Juventus e Inter, ma la coesione che ha saputo costruire la società sta portando numeri incredibili. In questo momento sta esprimendo il calcio più efficace del campionato. Luis Alberto e Milinkovic sono saliti in cattedra, mentre in casa Inter sono mancati in diversi, primi fra tutti Eriksen e Lukaku.

I fuoriclasse della Lazio hanno fatto i fuoriclasse, quelli dell’Inter no. Inzaghi sta valorizzando al meglio la sua rosa e ha qualcosa in più in termini di imprevedibilità. L’Inter invece è troppo monotematica. L’unico che è in grado di inventare nell’Inter è Eriksen, ma non gioca.

I nerazzurri sanno di aver perso contro una squadra che ha messo sul piatto qualcosa più di loro”.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Vederlo giocare segnare e Gioie ,per lu e per la Lazio"
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "grazie a Signori sono tifosa della Lazio... non vederlo mai alzare una coppa e festeggiare lo scudetto mi ha sempre lasciato un rammarico.... ..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Altro da News