Resta in contatto

News

Lazio – Inter, Inzaghi: “Ora le partite cominciano ad essere pesanti”

Corriere dello Sport, Lazio e Atalanta: la rivoluzione della semplicità

Nel post partita, Simone Inzaghi ha commentato ai microfoni di Sky la prestazione dei suoi uomini stasera contro l’Inter.

Simone Inzaghi nel post partita è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per commentare la vittoria contro l’Inter. Queste le sue parole:

“Sapevo che Lazzari e Correa sarebbero stati ottimi cambi a gara in corso. Sono entrati bene come Cataldi. Penso che abbiamo fatto un’ottima partita contro una squadra forte, che ne aveva persa solo una su ventiquattro.

Io penso che stiamo tenendo un grandissimo ritmo, oggi abbiamo fatto una grande partita meritando di vincere. Nel primo tempo eravamo talmente convinti di fare bene che abbiamo preso delle ripartenze evitabili. Loro sono una grande squadra con giocatori importanti, ma ai ragazzi nello spogliatoio ho fatto i complimenti. Gli ho detto che un pizzico più di cattiveria in più avremmo vinto. Non avere l’obbligo di vincere può essere un fattore buono per noi, ma ora la partite diventano pesanti. Questa è stata una settimana importante per i ragazzi.

Stasera li ho visti un po’ contratti nel riscaldamento. Ho detto loro di stare sereni e di mettere in campo quello che avevamo preparato in allenamento e che sarebbe andata bene. Guardano la classifica è normale avere un po’ di tremore, ma noi parliamo spesso, sappiamo cosa abbiamo fatto e cosa abbiamo seminato in 4 anni. Con serate entusiasmanti e trofei. Dobbiamo rimanere lì, sapendo che ogni domenica la serie A crea tante insidie.

Lukaku e Lautaro hanno creato problemi a tutti. I ragazzi sono stati bravissimi. Avevamo preparato le precauzioni su loro due volevamo. Li volevamo far muovere il meno possibile e Radu, Acerbi e Ramos sono stati bravissimi a dare pressione a due attaccanti che stasera hanno fatto meno che in altre domeniche.

Io guardo gli allenamenti per scegliere gli uomini. Correa sta tornando bene. Ha avuto una ricaduta qualche settimana fa, ma stasera era comunque la partita di Caicedo. Li ho provati entrambi, ma ho deciso senza problemi. Poi correa è entrato molto bene. Fino all’infortunio era un top player imprendibile, ora sta tornando nel migliore dei modi. Se mi dimostrerà di essere tornato al 100% in settimana a Genova giocherà sicuramente.

Ci sono sempre aspettative altissime su Sergej. Noi giochiamo con due attaccanti, due quinti e Luis. A lui chiedo tanta quantità oltre che qualità e lui non ha mia posto un problema. È generoso e volenteroso, gli chiedo sacrifici ma ha fatto tantissime partite ottime. Altre volte non ha segnato ma è per noi importantissimo.

Lucas Leiva è incredibile, ma al di là dei singoli, visto che stasera a noi mancava anche il capitano, che queste partite in genere le fa nel migliore dei modi, bisogna parlare del gruppo. Stasera Jony e Marusic non hanno fatto rimpiangere Senad. Abbiamo avuto qualche problema d’infortunio, qualche squalifica, ma alla fine riusciamo a mettere in campo sempre una squadra equilibrata, che fa un ottimo calcio.

Probabilmente i ragazzi mi vogliono bene. Sono 4 anni che facciamo grandi cose. C’è un gran rapporto tra di noi. Sono stati 4 anni di grandi emozioni”.

Lazio Style Radio:

“Siamo molto contenti, è stata una bellissima serata, nella quale abbiamo vinto meritatamente contro un’avversaria molto forte. Ora godiamoci ventiquattr’ore di riposo, da martedì inizieremo a pensare al Genoa.

Conoscevamo la potenza dei nerazzurri, nel primo tempo abbiamo esagerato in tante interpretazioni ed abbiamo subito gol su una ripartenza, ma nei ragazzi c’era tanta voglia di vincere e questo è quello che conta.

Con Conte c’è grandissima stima, mi sono congratulato con lui, ha allestito una grande squadra: siamo lì, all’andata abbiamo perso ed al ritorno abbiamo vinto. Siamo tante squadre in pochi punti, vedremo cosa accadrà.

Domenica sappiamo che non sarà semplice, avremo di fronte un avversario scomodo su un campo difficile”

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Crediamoci. Facciamo la Storia

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "In fondo credo fosse un sognatore il mio rimpianto come giocatore e’ che se ne sia andato troppo presto e da presidente che non sia riuscito a far..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "grazie a Signori sono tifosa della Lazio... non vederlo mai alzare una coppa e festeggiare lo scudetto mi ha sempre lasciato un rammarico.... ..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Il più grande centrocampista della Lazio,sempre dopo Antonio Elia Acerbi,non gli ho visto mai passare la palla indietro😳"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News