Resta in contatto

News

Gazzetta dello Sport: l’aria di scudetto non è una novità per tutti

Lazio - Cluj, Manuel Lazzari, Luis Alberto e Joaquin Correa

La lotta scudetto era inattesa in casa Lazio. Molti sono alla prima esperienza, ma non tutti. La Gazzetta elenca chi ha già vinto o ci è andato vicino.

La lotta per lo scudetto non riguardava la Lazio da parecchi anni. E quest’anno non era affatto preventivata. Il che rende ancora più straordinario quello che stanno facendo gli uomini di Inzaghi. Molte dei quali, come fa notare la Gazzetta dello Sport stamattina, sono alla prima esperienza in una sfida a così alti livelli. Ma non tutti.

Sono quattro i laziali attuale che hanno già vinto un campionato. Tre quelli che lo hanno sfiorato. Stefan Radu, l’unico titolare tra i già campioni in carriera, ha vinto il titolo con la Dinamo Bucarest prima di approdare nella Capitale. Poi c’è Silvio Proto che ha vinto per ben sei stagioni la Jupiter League con l’Anderlecht. Denis Vavro ha trionfato con lo Zilina in Slovenia e con il Copenaghen in Danimarca. E l’ultimo è Jordan Lukaku, anche lui con l’Anderlecht, 2 volte.

Ci sono poi Lucas Leiva e Luis Alberto, che con il Liverpool hanno sfiorato la vittoria della Premier League nel 2014. Due anni più tardi Bastos è andato a un passo dal diventare campione di Russia con il Rostov.

Gli altri in rosa sono tutti neofiti. Il che, scrive sempre il quotidiano, può essere un vantaggio o un handicap. Da un lato la spensieratezza e l’assenza di pressioni, dall’altro la scarsa abitudine a lottare per certi traguardi. In questo senso però le coppe vinte nell’era Inzaghi potrebbero essere state degli ottimi allenamenti.

 

Leggi anche:

Corriere dello Sport: Luis Alberto cerca l’ultima perla

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Un mito che purtroppo ho vissuto troppo poco,avevo appena 9 anni,allo stadio non mi portava nessuno,anche se le partite si vedevano poco bene e i..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "grazie a Signori sono tifosa della Lazio... non vederlo mai alzare una coppa e festeggiare lo scudetto mi ha sempre lasciato un rammarico.... ..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News