Resta in contatto

News

Roma – Lazio, Fonseca in conferenza: “Voglio una squadra che domina”

Roma - Lazio, Fonseca in conferenza: "Voglio una squadra che domina"

Dopo le parole del mister Inzaghi anche l’allenatore giallorosso Paulo Fonseca è intervenuto in conferenza stampa per presentare Roma – Lazio

Vigilia di conferenze quella di oggi: dopo le dichiarazioni di mister Inzaghi, anche l’allenatore giallorosso Fonseca è intervenuto dalla sala stampa di Trigoria per presentare il derby di domani, Roma – Lazio.

Queste le parole del mister giallorosso.

Bagno di folla di tifosi a Trigoria. Che segnale è e quanto dà fiducia?
“E’ bellissimo vedere il loro sostegno. Sono molto contento, per noi è importantissimo. In tutti i momenti i nostri tifosi hanno sempre sostenuto la squadra. Ora dobbiamo lottare per loro e fare una buona partita per loro, meritano il nostro impegno.

Qualcuno recupererà per questo derby?
Sì, Perotti e Pastore stanno bene, anche se non partiranno dall’inizio. Per il resto la squadra è motivata e fiduciosa, possiamo fare una buona gara”.

C’è l’ipotesi di cambiare qualcosa?
Giocheremo con la difesa a 4, non a 3. Ma ancora non ho deciso chi scenderà in campo titolare.

Notizie su Kluivert?
Il giocatore sta sicuramente meglio di mercoledì. Aggiungo una cosa: con questa situazione di infortuni, Kluivert ha dovuto recuperare velocemente dall’infortunio e giocare 90 minuti. Non è stato facile per lui, ma non avevamo altre soluzioni. Ho avuto modo di parlato con lui e mi ha detto che era molto stanco dopo la partita. Ora sta bene e credo che vedremo un giocatore diverso domani.

Come sta Cristante? Quanto peserà l’infortunio di Diawara?
Sono ottimista per Diawara, i prossimi giorni sono importantissimi. Sta migliorando e non credo che sarà necessario l’intervento ma questa è solo una mia sensazione.

Cristante giocherà, sta giocando tanto nonostante sia reduce da un infortunio, ma non abbiamo altre soluzioni. Mancini a centrocampo non è la stessa cosa di Cristante. Dobbiamo cercare di non cambiare troppo la squadra.

Qualcuno disse “il derby non si gioca, si vince”. Cosa ne pensa?
E’ una frase interessante, ma credo che chi gioca meglio ha più possibilità di vincere. Se giochiamo attaccandoci alla fortuna la sconfitta è molto probabile. Se giochi bene, con voglia e coraggio, hai più possibilità.

Sta studiando una soluzione particolare per arginare Lazzari?
Vedremo domani.

La Roma ha vinto solo contro il Milan negli scontri con le prime 9 del campionato. Si aspettava di essere più avanti?
E’ vero, ma abbiamo perso solo contro la Juventus. Non so mai il risultato prima della partita, ma le mie intenzioni sono sempre le stesse: vincere. Per me quello che conta è avere ambizione e coraggio di vincere sempre, indipendentemente dalla caratura dell’avversario. Io sono contento dei miei giocatori, come lo sono stato dopo la gara contro la Juve: ho visto una squadra che propone gioco, che lotta, e questo per me è l’importante.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News