Resta in contatto

News

Lazio – Sampdoria, Inzaghi: “Abbiamo reso facile una partita difficile”

Simone Inzaghi dichiarazioni post Lazio - Sampdoria

Simone Inzaghi raggiunge Maestrelli con 183 panchine alla guida della Lazio e colleziona la vittoria numero 100. Le sue dichiarazioni nel post partita

La Lazio vince 5-1 contro la Sampdoria e per Simone Inzaghi è la vittoria numero 100 alla guida della squadra biancoceleste.

Il tecnico ha commentato il successo nel post partita con queste parole.

Inzaghi a Sky

“Ha ragione Ciro a guardare più al vantaggio su Roma e Atalanta che al distacco da Juve e Inter. Dopo 11 vittorie e la Supercoppa, siamo in un ottimo momento e lo stiamo meritando.

Oggi trovavamo un avversario molto in salute, abbiamo fatto diventare semplice una gara che non lo era.

I ragazzi hanno mandato un segnale forte, credono nel lavoro che facciamo. Abbiamo cambiato pochi giocatori, lavorano tutti benissimo in allenamento. Patric ha fatto una grandissima partita, oggi da terzo mentre con la Cremonese aveva giocato da quinto.

Ora avremo il Napoli in Coppa Italia, domenica il derby, è giusto goderci questi successi ma dobbiamo guardare alla prossima.

La dodicesima nel derby? È il nostro obiettivo, ma in questo momento non posso permettermi di pensare al derby, abbiamo la gara importantissima a Napoli.

Ho un gruppo molto serio, la Sampdoria oggi non è stato un problema perché l’abbiamo approcciata bene.

Immobile perfetto anche per la Nazionale? Penso di sì. A contare i record e i gol di Ciro ci vorrebbe tempo, è un ragazzo straordinario e un grandissimo uomo squadra. L’ho capito subito, dopo un anno l’ho eletto come terzo capitano. Oltre a essere un grande calciatore è anche un grande uomo.

Non ridurrei il momento di svolta a un singolo episodio. Siamo partiti bene in stagione, poi siamo incappati in qualche sconfitta immeritata, ma la squadra è rimasta concentrata e convinta del nostro lavoro.

Scudetto del 2000 più difficile o no? È stata dura all’epoca, eravamo a -9 dalla Juve di mio fratello a sei giornate dalla fine”.

Inzaghi in conferenza stampa

“Lazzari è stato un grandissimo acquisto, abbina le due fasi nel migliore dei modi e ha una grandissima umiltà, viene ogni giorno in campo per imparare cose nuove. Non è semplicissimo giocare in questo stadio, gli va fatto un plauso.

Sapevamo che si sarebbe potuta prospettare la partita di coppa a Napoli prima del derby. L’anno scorso abbiamo vinto questo trofeo, troveremo un avversario molto forte.

Mi riempie d’orgoglio essere paragonato a un personaggio come Maestrelli. Si parla spesso dei miei giocatori, di me ma vorrei si parlasse di più anche del mio staff. Io so che dobbiamo continuare a vincere, a convincere e poi vedremo.

Juve e Inter sono al vertice del calcio italiano da tantissimo tempo. Noi dobbiamo crescere passo dopo passo, ho la fortuna di avere calciatori che cercano di migliorarsi giorno dopo giorno”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Altro da News