Resta in contatto

News

Lukaku: “Alcuni giocatori stranieri hanno paura nel venire in Italia”

Lazio, Jordan Lukaku è tornato in campo (Instagram @jlukaku94)

Jordan Lukaku, insieme al presidente Lotito, ha partecipato all’evento “Un Calcio al razzismo”. L’esterno biancoceleste ha rilasciato qualche dichiarazione.

Le parole di Jordan Lukaku

Questi eventi sono molto importanti perché alcuni episodi di razzismo che sono successi, hanno macchiato la figura del calcio italiano. Come calcio possiamo mandare un messaggio forte al mondo esterno. Molti giocatori stranieri hanno paura di venire a giocare in Serie A per le loro famiglie. Stiamo facendo molto bene, i piedi li abbiamo sempre a terra. Il nostro obiettivo è centrale la Champions League”.

14 Commenti

14
Lascia un commento

avatar
5 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ti credo vedendo un soggetto come te, Chi non si spaventa.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Non esageriamo,l’italia e’ una nazione fatta in gran parte da brava gente,accogliente e comprensiva

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Che commenti sciocchi…accendete il cervello prima della tastiera

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Co te i mc Donald c’hanno paura. Appena te palesi finiscono tutti i menù

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Hanno paura che li pagano poco,il fratello mi sembra che prenda un bell’ingaggio poliennale forse ha deciso di rimanere nonostante tutto?Parlano sempre a sproposito però gli euro del bonifico li mettono le società italiane,ha perso una occasione per tacere.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

non ce venissero…no problem…….

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Caro jordan….quell’assist per murgia vale il tuo contratto. Detto questo ti invito a misurare bene le parole. Visitando Germania Inghilterra Francia Olanda in alcuni momenti ho avuto paura anche io. E non certo dei tedeschi, degli inglesi, dei francesi o degli olandesi. Gioca al calcio e ririeniti fortunato. Il mio sarà un paese allo sbando, governato male e quant’altro ma noi italiani non siamo così malaccio. Dormi sonni sereni.

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ecco ce mancavi solo te. …….pensa a gioca e magna de meno ……tre anni……2 presenze

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Ce ne fossero di paesi come l’italia,se magna e se beve a gratis .Ti danno anche il reddito di cittadinanza perchè sei povero, paura di cosa ?

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

È realtà l’Italia in larga misura è diventato un paese razzista….Dove vivete..Non vedete o vi fa comodo non vedere?

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Tuo fratello ce venuto però,forse 10 milioni l’anno fanno passare la paura?

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

tre anni a sbaffo

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

E allora vattene che so tre anni che prendi soldi per andare al ristorante!!

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

So quelli der mc donald’s che c’hanno paura de te quando te vedono!!!!!!

Advertisement
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron, Almeyda, Simeone, Sergio Conceicao, Nedved...una squadra stretodferica, un centrocampo stellare, lui, Juan Sebastian, uomo ovunque, leader in..."

Signori, è segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Ricordi che rimarranno per sempre con lui ho vissuto i miei primi anni in curva nord e di calcio fatto di cuore e non di business."
Lazio, Miti: Miroslav Klose

Mito Klose: cosa significa per te averlo visto segnare con la maglia della Lazio?

Ultimo commento: "A parte Piola, di cui non ho mai visto le gesta, Klose è il più forte attaccante della storia della Lazio."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Secondo me è il momento più intenso e di attaccamento nel rapporto squadra-tifosi. Indimenticabile Eugenio. Andrea"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News