Resta in contatto

News

Lukaku: “Alcuni giocatori stranieri hanno paura nel venire in Italia”

Lazio, Jordan Lukaku è tornato in campo (Instagram @jlukaku94)

Jordan Lukaku, insieme al presidente Lotito, ha partecipato all’evento “Un Calcio al razzismo”. L’esterno biancoceleste ha rilasciato qualche dichiarazione.

Le parole di Jordan Lukaku

Questi eventi sono molto importanti perché alcuni episodi di razzismo che sono successi, hanno macchiato la figura del calcio italiano. Come calcio possiamo mandare un messaggio forte al mondo esterno. Molti giocatori stranieri hanno paura di venire a giocare in Serie A per le loro famiglie. Stiamo facendo molto bene, i piedi li abbiamo sempre a terra. Il nostro obiettivo è centrale la Champions League”.

14 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
14 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

Ti credo vedendo un soggetto come te, Chi non si spaventa.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

Non esageriamo,l’italia e’ una nazione fatta in gran parte da brava gente,accogliente e comprensiva

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

Che commenti sciocchi…accendete il cervello prima della tastiera

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

Co te i mc Donald c’hanno paura. Appena te palesi finiscono tutti i menù

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

Hanno paura che li pagano poco,il fratello mi sembra che prenda un bell’ingaggio poliennale forse ha deciso di rimanere nonostante tutto?Parlano sempre a sproposito però gli euro del bonifico li mettono le società italiane,ha perso una occasione per tacere.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

Ecco ce mancavi solo te. …….pensa a gioca e magna de meno ……tre anni……2 presenze

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

non ce venissero…no problem…….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

Caro jordan….quell’assist per murgia vale il tuo contratto. Detto questo ti invito a misurare bene le parole. Visitando Germania Inghilterra Francia Olanda in alcuni momenti ho avuto paura anche io. E non certo dei tedeschi, degli inglesi, dei francesi o degli olandesi. Gioca al calcio e ririeniti fortunato. Il mio sarà un paese allo sbando, governato male e quant’altro ma noi italiani non siamo così malaccio. Dormi sonni sereni.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

Ce ne fossero di paesi come l’italia,se magna e se beve a gratis .Ti danno anche il reddito di cittadinanza perchè sei povero, paura di cosa ?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

E allora vattene che so tre anni che prendi soldi per andare al ristorante!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

tre anni a sbaffo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

So quelli der mc donald’s che c’hanno paura de te quando te vedono!!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

È realtà l’Italia in larga misura è diventato un paese razzista….Dove vivete..Non vedete o vi fa comodo non vedere?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
5 mesi fa

Tuo fratello ce venuto però,forse 10 milioni l’anno fanno passare la paura?

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "da juventino ho adorato Beppe Signori......è uno dei pochi calciatori di cui ho la maglia autografata......oggi Signori non avrebbe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Sono della Lazio dalla nascita, anni 50, nel periodo di Chinaglia eravamo tifosi più di Chinaglia che della Lazio, è strano ma è cosi, nessuno ha..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Altro da News