Resta in contatto

News

Brescia – Lazio, Inzaghi: “Vittoria importante per la classifica”

Lazio, Inzaghi come Maestrelli: parola del figlio del Maestro

Brescia – Lazio, le parole del mister Simone Inzaghi nel post partita dopo la vittoriaconquistata nei minuti di recupero al Rigamonti

Le parole di Simone Inzaghi al termine di Brescia – Lazio che ha permesso alla squadra capitolina di ricominciare in maniera ottima il nuovo anno.

Queste le sue dichiarazioni a Lazio Style Radio:

Abbiamo affrontato una partita non semplice, lo sapevamo. Il Brescia in inferiorità numerica si è messa in difesa molto bene, avevamo difficoltà a muovere la palla. Vittoria importante per la classifica e per ricominciare il 2020.

I giocatori stanno bene al di là delle assenze. Sono molto soddisfatto perchè temevamo questa trasferta, era una partita molto insidiosa per i suoi giocatori e l’allenatore. Senz’altro abbiamo cambiato qualcosa, il campo non ha aiutato e l’avversario era ottimo.

La squadra ci crede sempre, non molla mai e bravo Ciro ad aver fatto questo gol importante.

Abbiamo un problema con Correa per un indurimento al polpaccio. Speriamo nulla di grave perchè per noi è importantissimo“.

Sky:

“La squadra ci ha creduto fino alla fine. Sapevamo che sarebbe stato difficile oggi, il Brescia si era preparato bene anche con un ritiro a Roma durante le vacanze. Nel secondo tempo avremmo dovuto fare meglio, muovere velocemente la palla, ma non era semplice anche per il campo. Abbiamo avuto più problemi del solito. Dovremo analizzare il gol subito e lavorare per migliorare i nostri difetti. Ho fatto comunque i complimenti ai miei ragazzi”.

Nona vittoria consecutiva, eguagliato il record di Eriksson: le ha già mandato un messaggio?
“Non ho ancora controllato il telefono, ma abbiamo un ottimo rapporto. Fa enormemente piacere, ne avevamo parlato anche con i ragazzi. Vogliamo sempre migliorarci senza guardare né avanti e né dietro”.

La Lazio prende gol troppo facilmente?

“Luiz Felipe è andato su Balotelli pensando che uscisse Strakosha. C’è stata un’incertezza tra i due. Non deve succedere perché poi nel campionato italiano non è semplice ribaltare le partite”.

La Lazio è da Scudetto?

“La nostra prima esigenza è crescere giornalmente. Dopo tutte queste vittorie e due trofei ci si aspetta di più e lo sappiamo anche noi, che abbiamo più responsabilità. Cercheremo di continuare con questo ritmo. Vogliamo assolutamente centrare la Champions

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Vittoria inportantissima e cercata voluta e alla fine……..VINTA GRANDIIIIIII 💙💙💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

La nona sinfonia di Inzaghi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Bravissimi 🤣

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Meravigliosoooooooo Inzaghi😘😘😘😘😘😘

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Vittoria importante ma serve almeno un rinforzo a centrocampo visto che se mancano due pedine come luis Alberto e leiva la squadra va in sofferenza, Tare queste cose le deve vedere e intervenire

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News