Resta in contatto

News

9 gennaio, il programma della polisportiva per i festeggiamenti

Il programma ufficiale delle celebrazioni di giovedì 9 gennaio per il 120° anniversario della fondazione della Società Sportiva Lazio.

Ormai ci siamo. La Lazio si appresta a festeggiare il suo 120° compleanno. Gli ultimi preparativi per i festeggiamenti si stanno approntando in questi giorni. Oggi la polisportiva ha reso noto il programma definitivo per la giornata di giovedì 9 gennaio.

Quest i dettagli, così come riportati sul comunicato ufficiale, di tutte le tappe previste dalla mattina alla sera:

La giornata dei festeggiamenti del 120° anniversario della fondazione della Società Sportiva Lazio si articolerà su 3 momenti:

1. Si aprirà all’interno del Salone d’Onore del CONI, dinanzi alle massime autorità sportive nazionali.

L’evento avrà inizio alle ore 10.30 e si concluderà alle ore 13.15 circa. Nell’ambito della cerimonia – in cui saranno premiati anche i cd. “Atleti della Storia” di ognuna delle quasi 80 Sezioni biancocelesti – sarà anche consegnato il Premio Bigiarelli 2020, consistente in una statuetta, al Presidente e al Direttore Sportivo della Lazio Calcio, rispettivamente Claudio Lotito e Igli Tare, al calciatore Marco Parolo, al Presidente Onorario del Sodalizio, Prof. Emmanuele Emanuele, al Presidente della Federgolf, nonché Vice Presidente del CONI, Franco Chimenti, al Presidente della Lazio Atletica Leggera, nonché Vice Presidente della Società Sportiva Lazio, Gianluca Pollini, al Campione d’Italia del ’56 della squadra biancoceleste di pallanuoto, nonché attuale Presidente Onorario della Lazio Nuoto, Prof. Felice Virno, all’ex fedelissimo pallanuotista biancoceleste Diego Latini.

Particolari riconoscimenti saranno inoltre devoluti ai due Campioni Olimpici, Salvatore Gionta e Giancarlo Guerrini – medaglie d’oro con il Settebello azzurro ai Giochi di Roma 1960 – ad alcuni dei Campioni del Mondo e d’Europa, che hanno impreziosito – nell’arco dei 120 anni – il forziere dei successi biancocelesti in svariate discipline e a quegli atleti che hanno esaltato, con le loro imprese sportive, gli ideali biancocelesti. In tale contesto saranno anche presenti le delegazioni della Lazio Campione d’Italia del 1974 e del 2000.

Una cerimonia che condenserà tutte le svariate anime della Lazio: da quella super-professionistica del calcio a quelle di Sezioni che fanno fronte, giornalmente, a continue difficoltà pur di sventolare con orgoglio – dai “diamanti” ai Palazzetti, dai parquet alle piste di atletica, dalle piscine ai campi di rugby – i nostri vessilli, rendendo il mondo biancoceleste un’oasi che ha sempre conferito pari dignità a tutti i propri interpreti.

2. Il secondo momento si svolgerà a Piazza della Libertà alle ore 14.30 – al termine della cerimonia che si svolgerà all’interno del Salone d’Onore del CONI – e prevederà due eventi:

a) lo svelamento dei leggii – che saranno collocati nel luogo che ha dato i natali al Sodalizio grazie alla Lazio Atletica Leggera, che ne ha curato la realizzazione e che consisteranno nella descrizione degli spazi storici dove il bersagliere Luigi Bigiarelli consacrò l’ideale-Lazio.

b) la cerimonia di nascita della “Fondazione S.S. Lazio, sport per tutti” che promuoverà, con l’aquila sul petto ed i colori biancocelesti, la diffusione dello sport come grande scuola di virtù, di promozione di stili di vita sani e fondamentale strumento per fronteggiare e ridurre il disagio.

3. Infine, alle ore 18.30, presso il Convento dei Cappuccini, sito in via Veneto 21, sede storica della S.S. Lazio dal maggio 1915 al novembre 1924, la giornata dei festeggiamenti per il 120° anniversario si concluderà con la presentazione dei volumi “La Storia” (curato da Fabio Argentini), “Casacche e divise – Gli atleti della Lazio nella seconda guerra mondiale” (opera di LazioWiki) e “Società Podistica Lazio, 1920-1926 ideali sportivi olimpici unitari romani e biancocelesti” (scritto da Marco Impiglia).

In occasione del raggiungimento di un traguardo importante come quello dei 120 anni di passione verso lo sport, la Società Sportiva Lazio rivolge un affettuoso saluto a tutti i propri sostenitori che, da sempre, rappresentano un autentico valore aggiunto del Sodalizio.

 

Partecipa al sondaggio per eleggere la top 11 all time biancoceleste:

120 anni di Lazio, vota la top 11 di sempre: i terzini sinistri

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Signori.Che Spettacolo.Beppegool. il Capitano."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Un mitoche non dimenticherò mai"
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron, Almeyda, Simeone, Sergio Conceicao, Nedved...una squadra stretodferica, un centrocampo stellare, lui, Juan Sebastian, uomo ovunque, leader in..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News